trevigiani > cicloturismo > Colli Ezzelini > Romano Asolo Possagno
colli asolani

colli Asolani parco Ezzelini, pedemontana del Grappa

Torre degli Ezzelini Romano d'Ezzelino, San Zenone, Fonte, Asolo, Possagno, Crepano
un bel giro in bicicletta
tra Bassano ed Asolo e sulla pedemontana del Grappa


Valgono le stesse considerazioni dell'itinerario attorno ad Asolo.
E' questo un territorio fortemente antropizzato, luoghi completamente 'costruiti' dall'uomo tra i più belli al mondo, ma allo stesso tempo a tratti fortemente degradati.
Splendore e devastazione.
Qui sgomitano opere di architettura straordinarie e veri disastri ambientali e paesaggistici.
Qui possiamo percepire 'colto dal vivo' il devastante e tumultuoso processo di trasformazione che sta vivendo il Veneto di questi anni, è tutto un cantiere di 'restauri'.
Tra questi colli e queste villette si odora il profumo dei 's-chei' (soldi), vera linfa vitale ed energia di questo Veneto delle contraddizioni.
Tuttavia nel resto del Veneto la situazione è ben peggiore, ed il processo di completa 'trasformazione' già al suo culmine, cosa compiuta.

Ogni colle, ogni cocuzzolo, ogni stradina ha una lunga storia da raccontare, importante. Storie di invasori e di contadini, di tiranni e di monaci.

La prima parte del giro è abbastanza complessa dal punto di vista dell'orientamento.
E' infatti un labirinto di stradine ed incroci, il ritorno per la pedemontana del Grappa è invece molto lineare e veloce.
Nella prima parte affronteremo colli pù accentuati, con numerosissimi brevissimi saliscendi anche abbastanza ripidi, mentre il ritorno è prevalentemente in leggera discesa ed incentiva la competizione.

Per la conoscenza storica dei luoghi può essere interessante leggere il libro 'Ezzelino III da Romano Signore Veneto' di Giusto Geremia, che mette il giusta luce la figura del 'tiranno' per eccellenza, che qui vide la sua infanzia. Egli emerge non quale tiranno assetato di sangue e vendetta, così come leggenda vuole (pesantemente influenzata dai vincitori), bensì uomo di governo dalle vedute straordinariamente 'nuove e moderne'. Uno degli uomini più significativi del declino medioevale, chiave di svolta politica dell'Italia comunale, quasi un Dante o un Giotto della politica.

l'itinerario in dettaglio


Dalla rotonda di Romano Alto in direzione Crespano del Grappa per qualche centinaio di metri, quindi sulla destra una breve rampa porta alla Torre di Romano, conosciuta come Torre di Dante. La si aggira sulla sinistra e dopo una breve discesa, all'incrocio di Col Roigo, a sinistra. Entusiasmante discesa al fondo della valletta, quindi ripido strappo al Col Roigo, per poi discendere velocemente all'incrocio della strada principale (Mussolente).
Verso sinistra ad entrare in splendidi colli boscosi, dove ad un incrocio sulla sinistra si sale, molto ripido ma breve, al Santuario della Madonna dell'Acqua. Molto consigliabile per gli splendidi panorami verso Bassano.

Mulino a Borgo Piazza Ridiscesi rapidamente si è Borgo Piazza, dove si svolta a destra per poche decine di metri, quindi si prende una strada a sinistra.
Proprio all'imbocco della strada, sulla destra una splendida villa in parte diroccata e restaurata, mentre a sinistra, dentro una casa, si può vedere il rudere di una ruota di mulino ad acqua. Dopo il breve rettilineo fuori del paese, sulla sinistra si prende la strada che porta ad un noto ristorante (C.Rosato, malga Rossa), poco dopo inizia a salire, bellissima salitella tra boschi e scorci paesaggistici.
Al parcheggio del ristorante si prosegue per scendere una stradella asfaltata che esce alla chiesa di Liedolo.

Attraversata la provinciale si prosegue dritti, e dopo il nuovo quartierino, con brevi saliscendi si sbuca ad una piccola rotatoria sulla strada per Crespano, verso sinistra (alcune belle case vecchie e ville caratteristiche) si raggiunge Sopracastello.
Qui si può salire facilmente alla Torre degli Ezzelini (consigliabile, splendida) e al Santuario della Madonna del Monte (edificata sui resti del Castello di Ezzelino), splendido panorama.

Ridiscesi alla strada principale, poco dopo sulla destra (caratteristico pozzo a ruota) si dirama una stradina che diventa sterrata per qualche centinaio di metri (nessun problema neanche per le bici da corsa - in alternativa si può prendere la strada successiva) che corre sotto il versante nord del Colle di Ezzelino e poi attraversa un ampio, e splendido, paesaggio agricolo. Sempre dritti e si sbuca sulla statale a Fonte Alto.

Salire il breve strappetto della chiesa parrocchiale, al di là si scende sulla valletta e all'incrocio andare a destra per qualche centinaio di metri quindi prendere la stradella sulla sinistra. La stradella s'inoltra in bellissime ondulazioni e caratteristiche case vecchie fino ad un bivio in mezzo a vecchie case. A sinistra per alcune decine di metri a sbucare su una strada più importante. Svoltare a destra ed in breve si arriva a Pagnano d'Asolo dove conviene scendere fino al ponte ad ammirare le ruote in legno del Maglio di Pagnano. Divagazione importante e, ovviamente, interessante è l'eventuale salita ad Asolo.

Foto dell'antico maglio di Pagnano d'Asolo

Ora sono terminati i dubbi di orientamento nel percorso.
Si sale a Castelcucco, lo si oltrepassa e ci si addentra nella boscosa valletta a valicare un facile colle, oltre il quale si scende ad incrociare la tangenziale di Possagno che, verso sinistra, si raggiunge in breve passando accanto ad enormi cave e fornaci. Altra divagazione a Possagno per il Tempio del Canova.

Si riprende la strada per Crespano che si raggiunge non prima di una breve salitella.
Ora la strada si fa quasi tutta in discesa e, velocemente ed in maniera entusiasmante, si passano i paesotti della pedemontana, fino ad una ultima breve rampa per arrivare a Romano Alto.
digressioni e divagazioni
  • Brevissima salita (molto ripida) al santuario della 'Madonna dell'Acqua' (colle Castellaro), bellissimo panorama verso Bassano del Grappa
  • Salitella facile alla 'Torre degli Ezzelini' e santuario della 'Madonna del Monte'
  • Salita ad Asolo da Pagnano d'Asolo (incrocio del Maglio) per la strada del 'Foresto'
  • Visita alla Gipsoteca e al Tempio del Canova a Possagno
  • Impegnativa salita al santuario della 'Madonna del Covolo' a Crespano del Grappa. Cinque chilometri con pendenza finale al 20%

progressione/road book - giro cicloturistico nella pedomontana del Grappa tra Bassano e Asolo

localitàquotakm.TTnote
Romano d'Ezzelino (Romano Alto)20000 salitella sulla destra
Torre d'Ezzelino2200,50,5 aggiramento a sinistra, poi successivo incrocio a sinsitra
Col Roigo1901,001,5scollinare e breve discesa
incrocio Mussolente1400,52a sinistra
incrocio Santuario Madonna dell'Acqua1702,004 a destra (a sinistra digressione con salita al Santuario)
Borgo Piazza1401,005 a destra e poi subito, prima strada, a sinistra
Liedolo1454,009dritto, attraversare la provinciale
Sopracastello1505,0014 incrocio con la provinciale (rotatoria) a sinistra, poi deviazione per la digressione alla 'Torre degli Ezzelini', subito dopo (pozzo) a destra
Fonte Alto1805,0018 salire alla chiesa, quindi scollinare e nella valletta a destra e poi subito a sinistra
Pagnano d'Asolo1804,0022 a sinistra, rettilineo in lieve salita
Castelcucco2204,0026 dritto, poi scollinare e al nuovo stradone a sinistra
Possagno2804,0030 pedemontana, scollinare alle cave e fornaci
Crespano del Grappa3005,0035pedemontana
Romano d'Ezzelino2007,0042

cicloturismo nelle colline asolane e parco degli Ezzelini

giro cicloturistico della pedemontana del Grappa tra Bassano ed Asolo

dove Bassano del Grappa e Asolo
parcheggioattorno alla chiesa di Romano d'Ezzelino (Romano Alto) o a Bassano del Grappa, parcheggi vari
difficoltàfacile
mete principaliRomano d'Ezzelino, Fonte Alto, Pagnano-Asolo, Castelcucco, Possagno, Crespano del Grappa
caratteristicheripide colline all'andata, pedemontana prevalentemente in discesa al ritorno
tempi di pedalata2:00/3:00 ore
lunghezzacirca 40 km. a seconda delle divagazioni
dislivello totale400 m.
quota massima300 m. Crespano del Grappa
salita più duracontinui saliscendi
pendenza max.12% in alcuni brevissimi strappetti
fondo stradaletutto asfaltato
quandotutta la primavera, tutto l'autunno
cartografiaLAC Firenze foglio 18VE 1:25.000 - Massiccio del Grappa
foglio n.051 'Monte Grappa Bassano-Feltre' - Tabacco 1:25.000
visualizzacon Google/Earth itinerario interattivo cicloturismo colli asolani e ezzelini
downloadwaypoints e traccia gps cicloturismo colli asolani e ezzelini
gps bdc mtb

cicloturismo nelle colline asolane e parco degli Ezzelini cicloturismo nelle colline asolane e parco degli Ezzelini cicloturismo nelle colline asolane e parco degli Ezzelini