Grappa > Pedemontana > Crespano > Madonna del Covolo
Madonna del Covolo a Crespano del Grappa

Pedemontana del Grappa, Covolo : Borso Crespano Paderno

Pedemontana del Grappa : Borso Crespano Paderno, Madonna del Covolo, Campo Croce Colli Vecchi


Santuario della Madonna del Covolo, Crespano del Grappa

In alto sul conoide detritico dell'omonima valletta che scende dal monte Grappa, a 600 metri di quota, domina Crespano del Grappa ed i colli attorno.
La chiesa è costruita ispirandosi liberamente al non lontano Tempio del Canova a Possagno.
L'interno è davvero suggestivo e, allo stesso tempo, raccolto.
Un'architettura cilindrica sovrastata da un cupolone con, sul colmo, un'unico lucernaio.

Il santuario tutto l'anno è frequentatissimo dai fedeli dell'alto trevigiano e padovano.
A fine agosto e per tutta la prima settimana di settembre si tiene una articolata festa.

Il santuario è stato edificato per ricordare l'apparizione della Madonna ad una pastorella sordomuta che nel vederla guarì miracolosamente. Si narra che la Madonna infilò tre dita nella roccia della grotta nella valletta sottostante il santuario, facendone sgorgare una sorgente d'acqua. Ancor oggi il suggestivo luogo è chiamato 'Fontana dei Tre Busi'.
La tradizione colloca i fatti miracolosi tra il XII e il XV secolo.
Del 1300 un primo capitello votivo, nel prato poco lontano dall'attuale edificio, ed ancora la leggenda indica che quel primitivo edificio fosse più volte crollato.
Nel 1500 il piccolo edificio venne ingrandito, distrutto ad inizio del 1800 da una frana.
Venne affidato il progetto di un nuovo santuario ad Antonio Canova, che mantenne alcune linee architettoniche del più celebre tempio di Possagno. Il Santuario venne edificato a poca distanza dai vecchi resti, come ancora lo vediamo.

i sentieri nei pressi del Santuario del Covolo

Dai pressi del Santuario cominciano alcuni interessanti itinerari escursionistici che portano anche alla cima del monte Grappa.
Il più noto è la 'mulattiera del Covolo', percorribile anche in mountain bike.
Un piccolo anello è il 'sentiero didattico/naturalistico don Paolo Chiavacci', parzialmente sovrapponibile alla Via Crucis del Santuario, curato dall'omonimo centro che dal santuario dista qualche centinaio di metri, da qui raggiungibile solo a piedi. Si raggiunge anche la suggestiva grotta dei Tre Busi, con la statua della Madonna e una fontana.

I sentieri che risalgono il costo 'Frontal" del Grappa sono percorribili anche in pieno inverno, tranne in qualche occasione di forti nevicate, e si prestano quali buone escursioni di allenamento quando altrove il terreno è impraticabile.
Meno adatti invece durante le più calde giornate estive.

Il Santuario si raggiunge dal semaforo di Crespano del Grappa con una strada in ripidissima salita affiancata dai caratteristici capitelli, croce e delizia dei ciclisti.
Specie per quest'ultimi, veramente 'santa' è la fontanella d'acqua che sgorga dalla roccia proprio a fianco del colonnato d'ingresso.

Sentiero Natura 'don Paolo Chiavacci' e Via Crucis

Parte sulla sinistra, presso il ristorante Piere Rosse, un centinaio di metri prima di arrivare al piazzale del Santuario.
Scende rapidamente nel fondo della valletta presso la grotta dei Tre Busi, statua della Madonna, per risalire nel versante opposto.
Si prosegue per stradine nel bosco, volendo si può allungare l'anello percorrendo il 'sentiero didattico/naturalistico don Paolo Chiavacci', presso la 'Casa don Bosco' che dista poche centiania di metri.
Si ritorna al Santuario proseguendo lungo le stazioni della Via Crucis scendendo nel fondo, anche qui suggestivo, della valletta sbucando proprio nei pressi del piazzale del Santuario.

Parco Alpino e Giardino Vegetazionale Astego a Crespano del Grappa

Bellissimo parco didattico, dominato da un secolare Castagno.

Castegner dea Madoneta, Sentiero Piere Rosse, Crespano del Grappa

Borso del Grappa

www.comune.borsodelgrappa.tv.it

Crespano del Grappa

www.comune.crespano.tv.it

Paderno del Grappa

www.comune.paderno.tv.it
Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa Madonna del Covolo - Crespano del Grappa
Pedemontana del Grappa, Borso Crespano Paderno

monte Grappa : principali sentieri verso la pianura e la pedemontana di Crespano del Grappa

partenzaarrivonumtempoquotadisliv.difficoltànote
Borso del GrappaLegnarola-Camol95/973:001.3501.000 lungo, facile, mulattiera nella prima parte, tratti ripidi dopo la stradina per Campo Crocesbocca sul sentiero n.100 per Cima Grappa
Cassanego di BorsoMadonna del Covolo 2:00500250stradine forestali a/r Covolo-Cassanego, percorso per nw
Madonna del Covolo sentiero Piere Rosse 2:00400200stradine forestalianello Covolo-Vivai Astego
Madonna del Covolo monte Colombera  1043:001.450900con tratti molto ripidi sbocca sul sentiero n.100 per Cima Grappa
Madonna del Covolo Cima Grappa 1053:301.7751.150mulattiera, lunga e un po' monotona, praticabile anche in mtb è la 'mulattiera del Covolo' che sbocca a casera Ardosetta e quindi sale alla Cima
Madonna del Covolo monte Scalare 1063:001.400900escursionistico con tratti ripidi incrocia più volte la 'mulattiera del Covolo' per la quale si può eventualmente procedere più facilmente
Madonna del Covolo Frontal, monte Scalare 1093:001.400900molto ripido e molto assolato il sentiero di Punta Frontale è da evitare in estate per pericolo d'incendi
San Liberalemonte Scalare 1252:301.400900boscoso sentiero di collegamento, in alto con tratti ripidi Val delle Muneghe, parte poco dopo il ristorante Tre Alpi sulla sinistra del fondovalle
San LiberaleCima Grappa 1513:301.7701.100 escursionistico, lungo e con tratti ripidi faticosi, ma non difficile, panorami spettacolari sbocca al 'Pian de la Bala', testata della Val delle Mure, poi a sinistra qualche centinaio di metri per la strada e quindi sulla destra salita alla cima

escursioni e sentieri nel monte Grappa settore Crespano del Grappa, Madonna del Covolo

doveCovolo
monteversante sud del monte Grappa
parkSantuario (m.600) - coord. N.45°50'53.6"  E.11°49'32.2
quandol'area è frequentata tutto l'anno da numerosi escursionisti, specie in primavera e in autunno
segnaleticatutti i sentieri sono ben segnalati e tabellati dal Cai
quotamin.m.400 / max.m.1.778 (cima Grappa)
tipologiasentieri ripidi e mulattiere
difficoltàescursionistici (Cai=E)
esposizioneversante sud del monte Grappa
pericolii sentieri in condizioni normali sono sicuri
ricoveririfugio Bassano a Cima Grappa
nordic walking sentieri troppo impegnativi, molto consigliabili i bastoncini da escursionismo
ciaspole
mtb
bdc
rilievoottobre 2011
visualizza itinerario interattivo con Google/Earth sentieri versante sud monte Grappa
download waypoints e traccia Gps dell'escursione sentieri versante sud monte Grappa
cartografiafoglio n.51, Monte Grappa - Bassano - Feltre - Tabacco 1:25.000
informazioni
gps walk nw ciaspe mtb
rifugi monte Grappa  massiccio del Grappa : rifugi alpini, malghe agriturismo, alberghi montani

Centro Don Chiavacci, Crespano del Grappa

Associazione incontri con la natura per la salvaguardia del Creato

Centro di Spiritualità e Cultura "don Paolo Chiavacci"

www.centrodonchiavacci.it
via Santa Lucia, 44
31017 Crespano del Grappa (Treviso)

"Il Creato ci è stato affidato e noi siamo stati affidati al Creato, non siamo padroni, come per molto tempo si è voluto credere, ma ospiti, e come tali dobbiamo osservare le leggi del rispetto e della convivenza, della tutela e dell'amore".

E' questa convinzione che anima il Centro Incontri con la Natura e che ci porta a promuove, da molto tempo, soggiorni di educazione ambientale rivolti a coloro che desiderano avvicinarsi alla Natura e soddisfare la propria curiosità di conoscere.

E' in particolar modo a bambini e ragazzi delle scuole che prestiamo attenzione, sicuri che la sensibilità all'ambiente debba essere un cardine dei nuovi programmi ed obiettivi scolastici.

In questo contesto si inseriscono i corsi di aggiornamento per insegnanti, momenti ideali per chi voglia adeguare la propria preparazione alle nuove e mutevoli conoscenze in campo naturalistico e didattico.
Come si lavora e cosa si vuol raggiungere...
Le attività si fondano il più possibile su esperienze dirette: osservare, toccare, ascoltare, fare esperienza sul campo attraverso ricerche ed escursioni.
La formazione, troppo spesso legata ai libri, ha il bisogno di passare attraverso il contatto diretto con cose e fenomeni.

Gli obiettivi che proponiamo sono
  • Suscitare curiosità ed interesse onde favorire un'esperienza di contatto piacevole con la natura.
  • Costruire basi emotive che stimolino la curiosità e predispongano la persona all'apprendimento attivo e volontario dei fenomeni naturali.
  • Acquisire una metodologia per destreggiarsi nel riconoscimento di alberi, rocce, e così via (analisi dei "buoni caratteri" e delle diversità).
  • Sviluppare la capacità di percepire e riconoscere le interazioni fra gli organismi viventi, e fra gli stessi e gli elementi abiotici che li circondano (abilità di analizzare dati ed osservazioni per spiegare un evento naturale).
  • Capire il nostro rapporto con l'ambiente e le conseguenze dei vari comportamenti che possiamo assumere. Le piccole scelte quotidiane possono contribuire a degradare la terra, oppure a innescare un processo contrario l'importante scelta dello stile di vita per una nuova cultura del rispetto.
  • Far sì che una persona si "porti a casa" l'esperienza, per viverla nel suo ambiente. Cioè sviluppare la capacità di utilizzare, in seguito, la propria vita quotidiana per ogni forma di apprendimento (ruolo fondamentale dell'insegnante nel rielaborare, approfondire ed alimentare nei ragazzi quanto vissuto in precedenza qui al Centro).
Auspichiamo uno spirito d'incontro adeguato al significato del soggiorno, in cui attenzione e silenzio permettano il rispetto dell'ambiente circostante ed offrano la possibilità ai ragazzi di incontrare la natura, di integrarsi, di essere protagonisti dell'attività contribuendo al suo svolgimento con domande ed osservazioni.

Il cammino verso il rispetto dell'ambiente passa innanzitutto dal rispetto dei compagni, delle strutture e dei luoghi che ci ospitano, degli altri esseri che li abitano. Sviluppare una responsabilità personale e di gruppo nei giorni dell'esperienza diviene un passo importante nell'ottica generale della salvaguardia dell'ambiente.

In tale contesto gli esperti non sostituiscono l'insegnante nella gestione del gruppo.
E' opportuna l'opera di preparazione e sensibilizzazione all'esperienza già in sede scolastica.
è importante
  • riporre i rifiuti negli appositi contenitori differenziati
  • evitare schiamazzi ed urli inutili
  • rispettare le fioriture e la stabilità del suolo, camminando lungo i sentieri
nel Centro Incontri con la Natura non c'è spazio per
  • televisione
  • radio
  • walkman
  • videogiochi
  • telefonini
  • merendine
  • bibite in lattina

bibliografia pedemontana del Grappa, Borso Crespano Paderno Possagno

titoloautoreedizione
Monte Grappa - i sentieri del versante sudL.Passuello1988 - Ghedina Tassotti Editori Bassano del Grappa
Guida al sentiero panoramico "dal Grappa al Cansiglio"autori variProvincia di Treviso
Sentiero natura "Don Paolo Chiavacci"Centro "Don P.Chiavacci"Grafiche Antiga, Crocetta del Montello
Incontri con il Grappa - I segreti della geologiaF.Carraro, P.Grandesso, U.Sauro 1989 - Centro "Don P.Chiavacci", Moro Editore
Incontri con il Grappa - Il paesaggio vegetaleGiuseppe Busnardo, Cesare Lasen 1989 - Centro "Don P.Chiavacci", Moro Editore

note importanti

MagicoVeneto non fornisce informazioni pubblicitarie. Rivolgersi agli Enti Promozione Turismo, ProLoco, ecc.
Itinerari e descrizioni riportate in questo sito devono essere viste solamente come idee di massima e premesse per programmare le proprie gite, non possono in nessun caso essere considerate quali consigli o indicazioni certe.
Frequentare la montagna - escursionismo, ferrate, alpinismo - è attività potenzialmente pericolosa e chi la pratica lo fa a proprio rischio e pericolo.
MagicoVeneto non è responsabile di disguidi, errori ed inconvenienti possibili lungo i percorsi. Quanto riportato in questo sito è stato compilato e verificato con cura, tuttavia sviste, errori o cambiamenti non tempestivamente aggiornati sono sempre possibili. Pertanto si declina ogni responsabilità per possibili disguidi o danni subiti dagli utenti.

informazioni

Il santuario della Madonna del Covolo si raggiunge facilmente da Crespano del Grappa, indicazioni.
La domenica mattina è giorno di mercato (molto grande e frequentatissimo) a Crespano del Grappa e vi sono problemi di circolazione stradale.