storia > serenissima > cronologia V
Serenissima Repubblica Veneta

Venezia e la Serenissima Repubblica Veneta

Serenisima Republica VenetaVenezia, la Serenisima - cronologia avvenimenti storici


il 1400


Venezia, la serenissima repubblica. Un millennio di storia.

Nata dagli insediamenti lagunari dei fuggiaschi Veneti e Friulani di fronte alle scorribande barbare dell'alto medioevo, protetta verso terraferma dall'impenetrabile laguna, aperta verso il mare quale sbocco naturale per lo sviluppo dei traffici mercantili con l'oriente, Venezia domina il Mediterraneo per almeno cinquecento anni.
Costretta dall'espansione Ottomana, la Repubblica si protende sempre più verso la terraferma Veneta che sottometterà completamente dal 1400.
Al culmine della ricchezza e dello sfarzo, diverrà la capitale mondiale dell'arte, ultima sua risorsa che le permetterà di essere rispettata ed ammirata fino all'uragano napoleonico.
Nonostante i saccheggi ed il degrado ottocentesco e novecentesco, peggiori delle più devastanti incursioni barbariche, Venezia è ancora il più prezioso scrigno d'arte al mondo.
dataavvenimento
1404Primo abbozzo dello 'Stato da Tera', dopo la vittoria sui Genovesi, la perdita di potenza delle Signorie di terraferma (Padova dei Carraresi innanzi tutto), Venezia acquisisce vasti possedimenti che coprono pressoché tutto il Veneto.
1409Guerra, che divampa a più riprese fino al 1420, contro l'Imperatore Sigismondo d'Austria. Udine e vasti territori friulani sono assoggettati a Venezia.
1420Atto di sottomissione del Friuli e del Bellunese alla Serenissima. Il Veneto ed il Friuli sono completamente in mano veneziana.
1427Battaglia di Meclodio. Venezia conquista Bergamo e Brescia, ma le perde quasi subito.
1424Nuovo intervento di ricostruzione del Palazzo Ducale. I lavori dureranno fino al 1463.
1425L'espansione veneziana si spinge fino alle soglie di Milano, Bergamo e Brescia cadono sotto la dominazione della serenissima.
1441Firma del trattato di pace a Cremona. Venezia fissa i propri confini sul fiume Adda. E' la massima penetrazione nei territori lombardi.
1451Soppressione del Patriarcato di Grado. Lorenzo Giustiniani, Vescovo di Venezia, diviene il primo Patriarca della repubblica.
1453Caduta di Costantinopoli è un massacro per i veneziani. Termina definitivamente l'impero romano (d'oriente). Per Venezia, che considerava Costantinopoli una seconda capitale (tanto che alcune volte si era pensato addirittura di trasferivi la signoria), è un colpo durissimo, ma anche lo stimolo a protendersi sempre più verso la terraferma veneta.
1470Maometto II, sultano turco, muove guerra contro i veneziani e occupa Negroponte.
1470Sotto l'incalzare ottomano, vengono perduti buona parte dei domini in Grecia.
1473La cavalleria turca attraversa indisturbata tutta Serbia, la Dalmazia e la Croazia e si spinge in Friuli. I saccheggi e le devastazioni nelle città friulane, ad appena un centinaio di chilometri da Venezia, procurano un profondissimo shock nella popolazione veneta (durato secoli) ed alimentano le paurose leggende sul il temibile ottomano.
1482Guerra per la conquista di Ferrara. Interviene anche il Papa a difendere gli interessi dello Stato della Chiesa.
1484Il Polesine è in mano veneziana. E' la massima espansione dello 'Stato da Tera' veneziano che si estende dall'Adda, al ferrarese, al bellunese, al Friuli, alla Venezia Giulia e all'Istria. Senza contare lo 'Stato da Mar' (i possedimenti sull'Adriatico ed in oriente) è il più importante, il più esteso, il più ricco e sviluppato e, soprattutto, il più popolato degli stati italiani.
E' di questo periodo l'uso corrente del termine 'la dominante' ad indicare i rapporti di forza tra le città di terraferma e la capitale veneziana.
1489Conquista di Cipro, frutto della rinuncia, leggendaria, della regina Caterina Cornaro. Alla regina viene donata la Città di Asolo dove insedierà dorata e memorabile corte reale. E' il segno di un riequilibrio delle posizioni con i Turchi-Ottomani.
1490Nasce, a Pieve di Cadore (Belluno), Tiziano Vecellio.
1490Il sultano d'Egitto riconosce il possesso veneziano di Cipro.
1492Scoperta dell'America. E' il seme che segnerà il lento declino della Serenissima. Favorirà dapprima i Genovesi, i vantaggi andranno agli Spagnoli e ai Portoghesi, ma soprattutto agli Olandesi. E' l'avvio dello spostamento del cardine storico per i successivi secoli, fino all'età moderna.
1494Campagna armata in Italia di Carlo VIII, re di Francia, che conquista Napoli. E' l'avvio di un periodo storico turbolento, conclusosi nel 1559 con il trattato di Cateau-Cambresis, che vide l'Italia teatro delle guerre di conquista degli eserciti francesi, spagnoli e tedeschi. In questo contesto la Serenissima si trova ad affrontare la coalizione della Lega di Cambrai.
1498I portoghesi doppiano il Capo di Buona Speranza.
1499Nuova guerra contro gli Ottomani, perdita di diversi avamposti nell'Egeo.
1503Firma di un trattato (provvisorio) di pace con il Turco.