AltoVicentino > Astico-Posina
Valdastico

Val d'Astico e Valle di Posina - Alto Vicentino

Val d'Astico e Val Posina (Vicenza)

Il toponimo dovrebbe derivare dal latino 'Asticus' il gambero d'acqua dolce presente nel fiume.
La parte montana s'insinua nella larga depressione tra le strutture prealpine degli altipiani, in particolare la roccaforte rocciosa del monte Cengio, e la lunga dorsale che si dirama dal Pasubio: Novegno-Priaforà e Summano, il grande 'faro' a forma di vulcano che si protende verso l'alta pianura vicentina.
La parte montana superiore si divide tra alta Valdastico e la Val Posina. Entrambe mettono in comunicazione, il Veneto centrale con gli altipiani folgaretani e il trentino e da millenni sono vie di transito, infatti ebbero notevole peso strategico negli avvenimenti della grande guerra.

La valle di Posina è molto isolata, molto meno con il sistema economico e di comunicazioni di un tempo, ed è tra le aree meno note e frequentate del Veneto.

Vedi approfondimenti idrografici/geologici dell'alta pianura vicentina e bacino dell'Astico.


(scheda da completare)

Posina e Laghi


Lastebasse


Pedemonte


Valdastico


Arsiero


Velo d'Astico


Cogollo del Cengio


Caltrano

avvenimenti e manifestazioni ricorrenti nell'Alto Vicentino - Val d'Astico, Valle di Posina
avvenimentodovequandoinfo
Batocio d'Argento - gara dei campanariArsieroluglio
festa della patataTonezzaterza domenica di settembrePromotonezza
Mercato Franco 1492Thieneprima domenica di ottobre
sagra Polenta e BaccalàThieneottobre
mostra mercato dei prodotti tipici della Valposina Posinaultima domenica ottobrewww.posina.info
bibliografia Alto Vicentino - Val d'Astico, Valle di Posina
titoloautoreedizione
Guida escursionistica delle Valli di Rio Freddo, Tovo, laghi dell'Altopiano di TonezzaL.Carollo2013 - Cai Thiene
C'era una volta il Trenino dell'Altopiano... Viaggi, storie e ricordi lungo la ferroviaG.Rattini2008 - Cleup
Guida Escursionistica delle Valli di Posina, di Laghi e dell'Altopiano di TonezzaL.Carollo2008 - Cai Thiene sottosezione Arsiero
Tra le contrade di LaghiL.Carollo
Arsiero, panorama storicoA.Busato
L'Arrampicario. Le vie di roccia della Val d'AsticoM.Schiro2002 - Cai Arsiero e Bolzano Vicentino

Val d'Astico, fotografie d'altri tempi


Panoramiche su Velo d'Astico e Arsiero con il monte Cimon di Tonezza (m.1230).
Si vede chiaramente la 'nuova' strada, molto ardita e con numerose gallerie, che sale all'altipiano di Tonezza (m.936). Sulla sinistra si intravede il Campomolon (m.1855).

Durante la prima guerra mondiale, Velo d'Astico fu il caposaldo italiano nell'arrestare la Strafexpedition nel giugno 1916, nel fondo della Val d'Astico. Era sulla linea di massima avanzata austroungarica tra il Priaforà-Monte Giove (m.1659)(sulla sinistra-non visibile) ed i drammatici avvenimenti del Monte Cengio (m.1351)(sulla destra-non visibile).

Nelle ultime tre foto la vecchia ferrovia 'Vacamora' Rocchette-Arsiero nella la galleria di Meda, la nuova stazione di Velo-Seghe e il nuovo ponte sul torrente Posina poco prima di Arsiero, costruiti nel 1933.
Velo d'Astico Velo d'Astico Velo d'Astico Velo d'Astico Velo d'Astico Velo d'Astico