Grappa > cicloturismo > Cima Grappa
cicloturismo mountain bike, Grappa

Monte Grappa - cicloturismo e mountain bike

bdc a Cima Grappa da Bassano per Crespano, Cavaso e il monte Tomba, salita all'Archeson

Bassano del Grappa, Crespano del Grappa, Possagno, Cavaso monte Tomba, Val delle Mure, Cima Grappa, Campo Croce (o Campo Solagna), Bassano
Per tutti noi dell'alta pianura Veneta il monte Grappa è la 'nostra montagna', ma credo proprio di non sbagliare dicendo che ai più è semisconosciuto.

Monte Grappa Il Massiccio del Grappa è una montagna camaleontica.
Profonde tracce della Grande Guerra, speculazioni edilizie non ancora sopite ed espansionismi stradali, brucianti calure e fredde nebbie d'agosto oppure tiepidissime giornate di sole sopra una pianura allagata dalla nebbia, tramonti unici. Colli dolcissimi punteggiati da malghe, "sfojaroi" e contrade, impressionanti valloni a Canyon ma soprattutto e suttutto quell'incomunicabile senso dello spazio e del panorama che ti avvolge, diverso ad ogni ora del giorno e ad ogni stagione, un bagno di luce e di caldi colori. La miglior cosa è lasciarsi guidare da quel capolavoro di libro che è 'Monte Grappa, un patrimonio ambientale', edito dal Cai di Bassano.

Da Bassano per la pedemontana, si arriva a Cavaso del Tomba tra splendide colline.

Si arranca sulla terribile salita del Tomba immersi nel tipico bosco pedemontano sbucando sulla sommità prativa del colle, verso Ovest si prende la strada per Cima Grappa.
La salita con pendenza sostenuta, si inerpica monotona (ma anche la monotonia nel Grappa ha un fascino particolare!) sul brullo costo che porta all'Archeson.
Scollina sulla prativa Val delle Mure per riprendere la salita che ora si snoda su una panoramica terrazza verso la pianura unendosi infine alla strada che sale da CampoCroce per l'ultimo assalto all'aerea cuspide della cima, punto panoramico straordinario.

Sulla cima si trova il noto Monumento Ossario, mentre a nord è purtroppo devastata da opere militari in abbandono (bell'esempio di rispetto ai caduti!).

Scendere a Bassano per la Strada Cadorna (la statale più frequentata) con paesaggi estremamente vari e vedute sulla profonda Valsugana.

In alternativa si può scendere per Campo Croce ma numerose sono le strade che avvolgono il massiccio permettendo di scoprire altri aspetti di questa incredibile montagna.
La variante più interessante è la seguente: scendere verso Feltre, sotto le propaggini nord del monte Pertica, qualche Km. dopo Scarpon e prima del Forcelletto ad una curva, prendere la stradina (non molto evidente) verso Sx che dapprima in discesa (sterrato) e poi (Sx)(asfalto)(oppure anche per la sterrata abbastanza impegnativa che corre sotto l'Asolone) in salita porta al Finestron, finestra sulla conca di Cismon.
Si scende qualche centinaio di metri verso Lepre e si prende la stradina sulla Dx che in falsopiano (qualche tratto sterrato ma molto buono) conduce (entusiasmante) a San Giovanni ai Colli Alti. Da qui si scende a Campo Solagna congiungendosi alla strada Cadorna.
Con questa variante si allunga il giro di una quindicina di chilometri impegnativi.

salite cicloturistiche monte Grappa
salita al monte Grappa per il monte Tomba e l'Archeson
partenza/arrivoBassano del Grappa
lunghezza complessiva85 (o 100) km
lunghezza salita30 km
dislivello complessivo2.000 metri
quota massima1.775 - Cima Grappa
pendenza max.18% sulla micidiale salita del monte Tomba, lunghissimi tratti al 15% sul resto della salita verso l'Archeson
quandoda aprile a dicembre, evitando i giorni estivi più caldi
difficoltà complessiva molto impegnativo
ricoveririfugio Bassano a Cima Grappa
cartografiaVeneto 1:200.000 Touring Club Italiano
downloadtraccia Gps e Google/Earth principali salite ciclistiche monte Grappa
vedidettagli e chiarimenti circa la salita nota come "Bocca di Forca" al Castel Cesil Archeson Cima della Mandria

Bocca di Forca, Strada degli Alpini, Archeson, Salto della Capra, Castel Cesil, Palon, Cima della Mandria
facciamo chiarezza... ciclistica


Parliamo delle salite asfaltate percorribili con la bicicletta da corsa, premesso che sono tutte salite molto impegnative, per cicloturisti impegnati e adeguatamente allenati. Non sono passeggiate!

cartelli stradali a bivio di Castel Cesil Per i ciclisti non espertissimi della zona, possono sorgere dubbi e ambiguità circa le salite per bici da strada che raggiungono il valico Bocchetta dell'Archeson (m.1.445) appena sotto Cima della Mandria (m.1.482) caratteristica per il visibilissimo Sacello e a pochi metri dalla malga Vedetta dell'Archeson (ex arrivo della teleferica della I guerra mondiale da San Liberale) da non confondere con malga Archeson (sul versante nord del monte Meatte, non raggiungibile con bici da strada).
A complicare (sempre ciclisticamente parlando) il nome della salita nota come 'Bocca di Forca'.
Il 'passo' Bocca di Forca taglia la dorsale tra il monte Palon e Cima della Mandria, con una diramazione dalla strada principale Tomba-Archeson che permette di raggiungere malga Il Piz e la valle dell'Archeset (non con la bici da corsa).

Spesso, forse per il nome suggestivo, si sente nominare la 'Bocca di Forca', ma non è il culmine della salita e, parlando con vari ciclisti, c'è chi intende (forse la versione più corretta, sicuramente la più logica) la salita dal Tomba (che va salito...) che è la strada storica, la principale e più importante (però per un tratto fino al bivio Castel Cesil ufficialmente chiusa al traffico automobilistico).

Altri intendono la salita da Possagno per casera Pic, che si congiunge alla precedente al bivio di Castel Cesil e che attualmente è la strada principale, automobilisticamente parlando, per l'Archeson. Questa salita è conosciuta anche come 'strada degli alpini'. Dal bivio Castel Cesil altri lunghi e duri chilometri ci aspettano per Bocca di Forca, Archeson.
Il dubbio nasce anche dal fatto che la strada afaltata interseca la mulattiera-sentiero (sentiero Cai n.189) detta di Bocca di Forca che effettivamente sale direttamente alla bocca.
A Possagno i cartelli stradali indicano comunque 'Archeson'.
Inoltre al bivio Castel Cesil si sale anche per la Casa Sacro Cuore e Villa Viola (alpini Possagno) asfalto fino alla Casa, poi strada cementata e da Villa Viola mulattiera sterrata ripida, buona quindi solo per la mountain bike. vedi itinerario Possagno - monte Tomba.

Infine vi è la stradina da Fietta (Paderno del Grappa, tra Crespano e Possagno), quella descritta in questa scheda qui sopra, che si congiunge alla principale Tomba-Archeson al 'Salto della Capra' tra Bocca di Forca e Bocchetta Archeson.

Archeson, Salto della Capra Propongo di chiamarle 'salite all'Archeson' (come da cartello stradale a Possagno), differenziandole in 'per il Tomba', 'da Possagno', 'da Fietta'.
La salita forse più dura è quella 'da Fietta', mentre la principale è 'da Possagno' al bivio di Castel Cesil, anche per motivi automobilistici. Tuttavia se da Castel Cesil saliamo fino all'Archeson allora nel suo complesso questa è sicuramente la più impegnativa.

La cartina che chiarisce la situazione è la carta escursionistica Editrice Tabacco Udine 1:25.000 'Monte Grappa' foglio 051, nelle altre carte le tre strade asfaltate non sono adeguatamente evidenziate e difficile individuarle tra le numerose mulattiere e sterrate. Nella carta Touring 1:200.000 non è segnata la stradina 'da Fietta', mentre la strada 'da Possagno' pur corretta nella posizione di partenza, è di difficile individuazione nel trovare l'inizio della salita tra le case di Possagno (in caso di dubbi fare riferimento a via San Francesco accanto alla mura del cimitero, appena sotto il tempio canoviano), inoltre la dicitura S.Andrea si riferisce alla strada di San Liberale, la località Masiere dove inizia la salita non è indicata (è a sinistra di Possagno e sopra Rover) e nemmeno Castel Cesil è indicato.

Quanto alle pendenze: alcuni ciclisti riferiscono, anche in alcuni blog, di pendenze al 20%, 22% e perfino 25%-26% (precisando... per brevi tratti...). A mio avviso la pendenza massima è al 20%, e penso sia più che sufficente..., e per esperienza personale ritengo che oltre il 20% sia praticamente impossibile salire in sella (se non in casi particolari, da riposati e con uno scatto prima della pendenza, cosa difficile da fare quando si è già al limite prima del picco oltre il 20%, con già chilometri di pendenze durissime nelle gambe). Più significative le pendenze medie che in diversi tratti anche abbastanza lunghi, sia nella salita 'da Possagno' che in quella 'da Fietta', si collocano tra il 18% e il 20%. Pendenze medie, quindi, anche se per tratti di alcune centinaia di metri, che sono davvero spaventose!
Quanto ai paragoni alcuni ritengono queste due salite più dure dello Zoncolan, io non l'ho provato, ma ho fatto il Mortirolo più volte e, sebbene ritengo non paragonabili a quella salita, sono salite con caratteristiche molto diverse dal Mortirolo che è più discontinuo ma con alcuni 'scalini' più duri tuttavia complessivamente meno duro.
Su queste salite a far paura è la pendenza media altissima, con chilometraggi e dislivelli molto importanti, con poi qualche rampa ancor più dura, per lunghi interminabili chilometri senza respiro.
salite bdc zona Tomba Archeson al monte Grappa
salite della zona monte Tomba - Cima della Mandria
partenzasalitaquotadislkm%Med%Max
FiettaValle San Liberale, salto della Capra Archeson 1.4451.100101120
Possagnocasera Pic Castel Cesil (Bocca Forca)1.07585081120
Possagnotempio Canova Casa Sacro Cuore (poi sterrata)58035031116
CavasoPieve monte Tomba 9007008918
PederobbaMonfenera monte Tomba 9006508813
FenerAlano di Piave monte Tomba 90060078,616
Monte TombaCastel Cesil, Bocca di Forca, Salto della Capra Archeson 1.4456007915
Archesondiscesa Valle delle Mure, Pian di Bala Cima Grappa 1.77550010 (7)814
salite della zona monte Tomba - Cima della Mandria
dovemonte Grappa, versante sud-est, dorsale monte Tomba - Cima della Mandria
motivipaesaggistici, naturalistici, sportivi
difficoltàtutte salite molto, molto impegnative o durissime
orientamentofacile, tranne l'inizio della strada 'da Possagno' per Castel Cesil
quandole strade a bassa quota tutto l'anno, le salite in quota in piena estate e soprattutto in autunno
quoteFietta (incrocio Quattro Strade) m.335, Possagno m.250, Cavaso (Pieve) m.280, monte Tomba m.860, Castel Cesil m.1.075, Bocca di Forca m.1.400, bocchetta Archeson m.1.445, val delle Mure m.1.380, cima Grappa m.1.775
bdcbella prova, attrezzare rapporti molto corti
mtbun po' più facile
ricoveririfugio Bassano a Cima Grappa
cartografiafoglio n.051, Monte Grappa-Bassano-Feltre - Edizioni Tabacco Udine, 1:25.000
Veneto 1:200.000 Touring Club Italiano
downloadsalite asfaltate dell'Archeson: Salto della Capra, Strada degli Alpini, Tomba Monfenera
gps walk bdc mtb