Trevigiano > parchi > Sile
Parco Naturale Regionale del fiume Sile

parco naturale regionale del fiume Sile

Fiume SileFiume SileParco Naturale Regionale del fiume Sile - Treviso


Basta semplicemente gettare l'occhio sull'acqua del Sile da un qualsiasi ponticello lungo le strade di campagna per capire tutto.

Quella del Sile è un'acqua davvero bellissima e affascinante.
Acqua di risorgiva, copiosissima, vitalissima.
Sale dal profondo della terra con polle di risorgiva, i fontanassi, e subito forma già un grande fiume.

E l'acqua è energia. Per un millennio ha fatto girare le ruote dei mulini.

Per conoscere veramente il Sile vi sono solo due modi.
Dentro l'acqua, con la canoa, oppure fuori dell'acqua, con la bicicletta.
Lungo il percorso del fiume si sta realizzando una rete ciclo-pedonale denominata 'GiraSile, La GreenWay del Parco del Sile'.
Per gli amanti del cicloturismo naturalistico 'slow', l'itinerario è semplicemente fantastico!
fiume SileParco Naturale Regionale del fiume Sile
istituzione1991
superfice3.098 ha
ente gestoreEnte Parco Naturale del fiume Sile (Regione Veneto)
sedecentro visite
indirizzovia Tandura, 40 - 31100 Treviso
webwww.parcosile.it
i luoghi del Parco Naturale Regionale del fiume Sile
fiumi del Veneto orientale

il fiume Sile

Il Sile è il più importante dei fiumi di risorgiva italiani.
Si sviluppa per circa 120 chilometri.

Le sorgenti (fontanassi) sono localizzate tra Vedelago e Resana (Treviso) e Piombino Dese (Padova), a pochissima distanza dalle risorgive del fiume Zero e, dopo aver attraversato la città di Treviso, il fiume dirige alla laguna a Portegrandi di Quarto d'Altino (Venezia).
La naturale foce in laguna, in antichità con il Siloncello di Altino e poi con il Silone di Torcello, è stata deviata con il grandioso 'Taglio del Sile' del 1683, ad opera del Magistrato alle Acque della Serenissima.
L'acqua viene portata sul vecchio alveo della Piave, a sua volta deviato, per sfociare in mare al Porto di Piave Vecchia, confine tra Jesolo Lido e lido del Cavallino.

Gli affluenti del fiume si trovano tutti sulla sinistra idrografica e sono il Siletto nella parte superiore, il Botteniga-Piovesella-Cagnan a Treviso, Storga, Melma, Nerbon e Musestre nel tratto inferiore.

Sulla destra idrografica vi è il parallelo bacino del Marzenego-Dese-Zero, anch'essi fiumi di risorgiva che sboccano direttamente in laguna sulla direttrice di Altino-Torcello (e da qui si può intuire la loro importanza storica).
bibliografia fiume Sile e parco naturale del fiume Sile, città di Treviso e Marca trevigiana
titoloautoreedizione
Ciclovia del SileP.Perini, S.Malvestio2008 - Ediciclo Portogruaro
Il SileBondesan, Caniato, Vallerani, Zanetti1998 - Cierre Edizioni
Il parco del SileG.Frigo, P.Spigariol, M.Zanetti1992 - Vianello Editore
Sile - il fiume e il suo parcoA.Piovesan, C.Mezzavilla1992 - Celio Libri
Sile. Alla scoperta del fiumeC.Pavan1989 - Treviso
Flora e vegetazione del fiume SileN.Anoè, B.Carpenè, A.Zanaboni1988 - Lipu Treviso
Vie d'acqua nel VenetoF.Vallerani1983 - La Galiverna
Il SileG.Mazzotti, G.Bruno1982 - Cittadella
Sile, vita di un fiumeR.Bellio1981 - Tet Treviso
cartografia fiume Sile, città di Treviso e Marca trevigiana
titoloeditorescala
VenetoTouring Club Italiano1:200.000
Treviso - carta della provinciaL.A.C. Firenze1:100.000
Provincia di TrevisoDanilo Zanetti Editore - Montebelluna1:130.000

Parco Naturale Regionale del Fiume Sile
alle sorgenti del fiume Sile nel 'Fontanasso dea Coa Longa'


L'acqua nasce dalla terra come per magia. Sgorga senza sosta, silenziosa e limpida. Fontanassi (questo termine lo scriviamo come più frequentemente si pronuncia: si scrive "fontanazzi", ma la "z", in dialetto trevigiano si legge "s").
Il posto, un tempo selvaggio, mantiene una cert'aura di mistero. Sacre agli antichi, le risorgive abbondano di storie paurose e alle leggende pagane si mescolano quelle cristiane. Qui la fantasia popolare fa sprofondare nelle sabbie mobili interi paesi, carri di fieno.

Il Fontanasso de la Coa Longa è certamente uno dei superstiti più significativi e tra i più accreditati come sorgente del Sile, anche se tutta l'area è coinvolta nel fenomeno. L'acqua delle polle sorgive, in parte celate da un folto intrico di piante e rovi, si fa largo tra le erbe palustri formando ben presto un fossatello limpidissimo, con fondo ghiaioso, striato di verdi alghe sinuose.

Fontanasso dea Coa Longa

Per vedere il fontanasso dea Coa Longa, bisogna arrivare nel paese di Casacorba, in mezzo ai campi tra Badoere, Vedelago e Piombino Dese, non lontano da Castelfranco Veneto (provincia di Treviso).
Dalla chiesa di Casacorba girare a destra (provenendo da Castelfranco), al secondo capitello a sinistra, proseguire per tre chilometri, all'incrocio di via Brigida con via Montegrappa girare a sinistra (cartello con divieto d'accesso) e parcheggiare.
Ci sono, comunque, alcuni cartelli indicatori.

percorsi accessibili passeggiata adatta anche ai disabili in carrozzina
Percorso interamente sterrato. A parte qualche sasso e qualche buca, con la carrozzina si riesce a percorrerlo senza problemi, meglio se accompagnati da un amico. Quando si arriva al fontanasso ci sono delle passerelle in legno.
Tempo di percorrenza circa 2 - 3 ore.
Consiglio di non andare di domenica d'estate perché c'è molta gente.

Itinerario: parcheggiata la macchina si continua per la stradina sterrata per circa 500 metri, poi girare a sinistra per circa 2 km. e si arriva al fontanasso.
Lungo il percorso si possono ammirare molti boschi di pioppi, diverse piante di more, molte varietà di fiori e altri tipi di piante.
Sorgente fiume Sile al Fontanasso dea Coa Longa Sorgente fiume Sile al Fontanasso dea Coa Longa Sorgente fiume Sile al Fontanasso dea Coa Longa

Mulino di CervaraGiraSile, La GreenWay del Parco del Sile


Fantastica! questa passeggiata, è la prima cosa che viene alla mente quando iniziano a girare le ruote della bicicletta sui tratturi che conducono verso i fontanassi.
Affascinante quell'acqua esuberante che spunta silenziosa da tutte le parti.
Incredibile quel fiume già grande che si attraversa poco dopo da uno dei tanti ponticelli.
Grandiosi quei bacini di Quinto, quasi un flash-back del film 'Sogni' con i mulini ad acqua di Kurosawa.

Il Sile si può suddividere in due parti con Treviso, la città dell'acqua circondata d'acqua, a fare da perno. Più il taglio del Sile, la deviazione artificiale fatta dalla Serenissima per portare la foce fuori dalla laguna.

La parte superiore concretizza quel mondo arcaico di campi, campagne, paludi, siepi, tratturi, mulini, acque esuberanti ormai relegato ai ricordi virtuali.
Il tratto inferiore ci racconta di storia, opifici e barconi in rovina, di cave, uomini e animali a fare da soma lungo le alzaie, le stradine sopra l'argine fatte per trainare le barche controcorrente.
Infine l'affacciarsi alla laguna, misteriosa, indecifrabile dalla terraferma.

Non tutto è perfetto, non tutto è buono, si attraversano le periferie stradali di una grande città industriosa come Treviso, ma i tratti 'entusiasmanti' fanno dimenticare anche i problemi.
L'attraversamento di Quinto è problematico e tutto il tratto di strada per Canizzano fino al sottopasso ferroviario dopo il ponte Ottavi è 'di trasferimento' e molto trafficato.

Usciti da Treviso per la "Restera" e superata la zona, ponte pedonale, "del Cimitero dei Burci" il percorso è bellissimo, si passa l'affascinante paese di Casier e si continua per bellissimi tratti di argine, fino a sbucare nei pressi degli impianti sportivi di Casale sul Sile.

Da qui si può decidere se raggiungere Casale per poi proseguire per Quarto d'Altino, oppure attraversare il ponte sul Sile (passerella a sbalzo separata dalla strada) e raggiungere Musestre, e quindi il ponte di Quarto d'Altino, percorrendo l'argine sinistro del Sile.

GiraSile, La GreenWay del Parco del fiume Sile
da...km...akmfondo stradaletipologianote
Castelfranco Veneto8,8San Marco asfalto/sterratopromiscuoCastelfranco Veneto - treno+bici
San Marco4,0Albaredo di Vedelago sterratopromiscuo
Albaredo di Vedelago3,0'Porta dell'acqua'3,0 asfalto/sterratopromiscuo 'fontanassi' di risorgiva - park
'Porta dell'acqua'1,0Bosco dei fontanassi4,0 asfalto/sterratopromiscuo
fontanassi1,5incorcio 'Casara'5,5 sterratociclabile
Casara2,0ponte Munaron7,5 sterrato/asfaltociclabile/promiscuo
ponte Munaron2,5ponte 3 Confini10,0 sterrato/asfaltopromiscuo
ponte 3 Confini0,8attaversamento strada, inizio via Peschiera10,8 asfaltopromiscuo trafficato
via Peschiera1,7Capitello strada Morgano12,0 asfalto/sterratopromiscuo/ciclabile
Capitello1,3Morgano13,3 asfaltopromiscuo
Morgano2,0bivio Caberlotto / Barbasso15,3 asfaltopromiscuo
bivio Caberlotto1,7ponte ingresso nord Oasi di Cervara17,0 asfaltopromiscuoMulino di Cervara
ponte Cervara0,8Santa Cristina17,8 asfalto/sterratopromiscuo/ciclabile
Santa Cristina0,5innesto Ostiglia18,3 asfaltopromiscuo trafficato
innesto Ostiglia1,7impianti sportivi Quinto20,0 sterratociclabilepark
impianti sportivi1,2incrocio Quinto21,2 asfaltopromiscuo trafficato
incrocio Quinto0,8chiesa Quinto22,0 asfaltopromiscuo trafficatissimoattraversamento Statale
Chiesa2,0chiesa Canizzano24,0 asfaltopromiscuo trafficatopark
Canizzano3,8chiesa Sant'Angelo27,8 asfaltopromiscuo trafficato
Sant'Angelo2,2ponte Ottavi30,0 asfaltopromiscuo trafficatissimo
ponte Ottavi1,5Treviso porta Quaranta31,5 asfaltopromiscuo
porta Quaranta2,3ponte Dante33,8 asfaltopista ciclabileTreviso
ponte Dante0,7sottopasso Fs inizio restera34,5 asfaltociclopedonalepark - treno+bici
sottopasso3,1ponticello pedonale37,6 asfalto/sterratociclopedonalealzaie del fiume Sile
ponticello3,5incrocio baracca ristoro41,1 sterratociclopedonalepark
ristoro1,0passarella cimitero burci42,1 sterratociclopedonale
cimitero burci1,4Casier43,5 sterratociclopedonalepark
Casier18Musestre46,0 sterratociclopedonale
variante0,8via Vecchia Lughignano46,8 asfaltopromiscuo
via vecchia2,5chiesa Lughignano49,3 asfaltopromiscuo
Lughignano4,7Casale sul Sile54,0 sterratociclabilepark
Casale sul Sile4,6Quarto d'Altino58,6 asfaltopista ciclabile/promiscuopark
Quarto d'Altino4,3Oasi di Trepalade63,0 sterratopista ciclabilepark
Trepalade4,8Portegrandi68,0 sterratopista ciclabile
Portegrandi8,8Caposile sterrato/sentierociclabilelaguna nord di Venezia
Caposile5,0Jesolo asfaltopromiscuo

GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile GiraSile, la ciclopista del Sile
fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile fotografie lungo il Sile

GiraSile, La GreenWay del Parco del Sile

Il lungo itinerario 'GiraSile' da Castelfranco Veneto a Portegrandi di Altino ed anche fino a Jesolo Lido, si può compiere tutto per intero con una estenuante tirata, naturalmente dai più allenati. Più facile la percorrenza in due o più giorni, con partenza ad esempio a Castelfranco raggiungibile anche con Treno+Bici.
Altro metodo può essere suddividere il percorso in due o tre tappe e farsi recuperare da un'auto di supporto.

Oppure ancora percorrere delle tratte più brevi, in andata/ritorno dal posto di parcheggio.
Una suddivisione logica delle mini tappe potrebbe essere questa (aggiungere in questo caso i km. per il ritorno).
GiraSile, La GreenWay del Parco del Sile
da......akmnote
Castelfranco Veneto'Porta dell'acqua'17aggiungere visita ai Fontanassi
Albaredo di VedelagoOasi di Cervara18più visita al Mulino di Cervara
Santa CristinaTreviso15più visita alla città
TrevisoLughignano16divagazioni e tranquilli momenti di pausa alle passerelle del cimitero dei burci e a Casier
CasierCasale sul Sile11con possibile variante alle ex cave di Casale
Casale sul SilePortegrandi di Altino14divagazioni all'Oasi di Trepalade e al sito archeologico di Altino con resti paleo-veneti e romani
PortegrandiJesolo15lunga traversata tra argine e laguna, molto sconnesso il sentiero fino a Caposile, non sempre praticabile
GiraSile, La GreenWay del Parco del fiume Sile
dovealle risorgive e lungo gli argini del fiume Sile in provincia di Treviso e Venezia
motivipaesaggistici, naturalistici, storici
quandotutto l'anno, ogni stagione ha il suo fascino
lunghezzakm.70 - da Albaredo di Vedelago a Portegrandi di Quarto d'Altino
più eventuali aggiunte - km. 13 : Castelfranco/Albaredo e km. 15 : Portegrandi/Jesolo
dislivellocompletamente pianeggiante
tipologiastrade asfaltate, strade sterrate, tratturi, sentieri
difficoltàTecnicamente facile, l'impegno è proporzionale ai tratti percorsi.
Nella zona delle risorgive si percorrono tratturi abbastanza sconnessi.
Per gli attraversamenti stradali difficoltoso e pericoloso il tratto attorno a Quinto di Treviso.
orientamentoil GiraSile è parzialmente tabellato, vi sono tuttavia tabellature di altri itinerari quali il giro della marca trevigiana, la via dei Mulini di Quinto, itinerario Monaco-Venezia, e molte indicazioni locali, ecc.
Albaredo/Santa Cristina : impegnativo, per i numerosi bivi, incroci, attraversamenti di strade e sentieri
Santa Cristina / Treviso : impegnativo, un labirinto a Quinto e verso Treviso
Treviso / Casale sul Sile : facile
Casale sul Sile / Portegrandi : elementare
city bikeil mezzo ideale per questo percorso
nordic walkingmolto adatto alle risorgive e parzialmente lungo l'alzaia di Treviso - bellissimo l'argine di Trepalade - suggestivo l'argine tra laguna e taglio del Sile tra Portegrandi e Caposile
joggingstraordinariamente adatto, in particolare alle risorgive e lungo l'alzaia di Treviso (frequentatissima)
carrozzinediversi punti sono visitabili, alle risorgive e l'alzaia di Treviso
carrettino portabimbi fattibile, tuttavia i tratti dell'alzaia sono molto frequentati da pedoni, con problemi di intasamento, - non praticabile il tratto da Portegrandi a Caposile - pericolosa viabilità stradale urbana a Treviso
mtbmolto adatto, tuttavia è preferibile la city bike per la lunghezza del percorso
bdcin bici da corsa si devono evitare i tratti più interessanti che sono a fondo sterrato
ricognizionevarie dal 2008 al 2016
downloadtraccie Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth
gps walk nw jog bdc mtb carrozzina parks

vedi anche