Trentino > Primiero > Mezzano > monte Cordognè, San Giovanni
Mezzano Primiero Dolomiti

Mezzano, conca di Primiero nella valle del Cismon

monte Cordognè, Falasorni, prati di San Giovanni


Il monte Cordognè è una dorsale boschiva che separa la profonda Val Noana dalla conca del Primiero, ed è caratterizzato da diversi piccoli altipiani prativi, tra i quali il meraviglioso Prati di San Giovanni e le Caltene, dove si trova il rifugio/albergo Caltena.

Il sottogruppo Palughet-Fradusta-Padella-Cordognè è una lunga catena montuosa che si stacca dal Piz Sagron, nei pressi del passo Cereda, e termina quale sponda della profonda Val Noana, dirimpettaio al monte Vederna, a sua volta spalla del monte Pavione.
Trovandosi a sud della grande 'Faglia della Valsugana', importante frattura geologica regionale sulla linea dei passi Brocon-Gobbera-Cereda-Duran, che separa il Lagorai e le Dolomiti (Pale di San Martino) dalle Prealpi Venete, il monte Cordognè appartiene geograficamente al gruppo delle Dolomiti Feltrine-Vette di Feltre.

Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano La dorsale del Cordognè è boscosa ed offre bellissimi scorci panoramici sia verso nord, dove possiamo vedere le Pale dei San Martino, che soprattutto verso sud, dove possiamo osservare la spettacolare struttura delle Vette di Feltre.
Bellissima la vista sul monte Pavion (m.2.335), caratteristico per la conformazione a piramide.

Si tratta di una passeggiata molto tranquilla, estremamente rilassante, con emozionanti scorci panoramici di idilliaca dolcezza verso i Prati di San Giovanni.

passeggiata Poit, monte Cordognè, Cristo di Falasorni, chiesetta di San Giovanni, Poit

Parcheggiata l'auto poco prima di giungere al valico di Poit (m.1170)(vedi nota sotto), la nostra passeggiata inizia salendo una stradina secondaria evidenziata da un cartello didattico che illustra il percorso.

Risalita la stradina per un centinaio di metri, prendiamo sulla sinistra (indicazioni) un sentierino che sale nel bosco, mirando al colmo della dorsale.
Dalla dorsale, tra gli alberi, possiamo ora vedere la Val Noana e la lunga catena delle Vette Feltrine. Proseguiamo con qualche rampetta di salita fino a giungere al colmo del monte Cordognè (m.1315).
Il tratto è evidenziato con alcuni interessanti pannelli didattici, non mancano apprezzabili panchine.

Seguendo sempre la dorsale di cresta scendiamo ad una depressione dove s'incrocia un sentiero di raccordo, saliamo brevemente un risalto della cresta ed infine scendiamo fino a giungere al valico di Falasorni (o Falassorni), importante snodo di sentieri e dove termina la stradina asfaltata proveniente da San Giovanni.
Il valico è caratteristico per una graditissima fontanella d'acqua e per il 'Cristo di Falasorno', un bel Crocefisso di legno risalente a fine ottocento.
La veduta è spettacolare verso il monte Pavione.

Scendiamo lungo la stradina asfaltata e un sentiero-scorciatoia nel bosco, alla volta dei Prati di San Giovanni.

La località è davvero idilliaca e meravigliosa.
Caratteristica è la bellissima chiesetta edificata nel 1514 per volere di Ugolino Scapoli, notaio di Primiero, nei prati di sua proprietà. E' dedicata a San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista, come da concessione del Vescovo di Feltre. Donata alla Regola (Comunità) di Mezzano nel 1737, fu ampliata nel 1875.
Molto interessante l'altare in legno e gli antichi affreschi dell'abside, si possono con difficoltà vedere dalle finestre quando la chiesetta è chiusa.
Lasciti testamentari e legati, impongono tre Messe annue, con concessione di indulgenze a coloro che offrono elemosine per la manutenzione.
Ancor oggi il 24 giugno, festa di San Giovanni Battista, viene celebrata Messa al termine di una lunga processione. Segue il pranzo comunitario con polenta e formaggio offerti a tutti i partecipanti.

Ripresa la passeggiata continuiamo lungo la stradina asfaltata, passando accanto ad alcuni interessanti masi, fino a giungere al valico di Poit, poco lontano da dove abbiamo parcheggiato.
Dall'incrocio sul valico è anche possibile raggiugnere il rifugio-ristorante Caltena seguendo la stradina (indicazioni) per circa 2 km.
approfondimenti
Una brochure informativa sulle passeggiate e le curiosità di Mezzano è distribuita in diversi posti ed esercizi commerciali in paese a Mezzano.
Informazioni sono disponibili nel sito
Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano Cordognè, prati San Giovanni, Val Noana Mezzano
Mezzano, Cordognè, Prati San Giovanni, Val Noana

passeggiata al monte Cordognè, Falasorni e ai Prati di San Giovanni
doveVal Noana, Mezzano, Conca di Primiero
montemonte Cordognè, 1.315 m
parkPoit (m.1.170) - coord. N.46°08'53.0" E.11°50'41.5"
luoghiPoit, monte Cordognè, Falasorni, Prati San Giovanni
motivipaesaggistici, storici
quandodalla tarda primavera al tardo autunno
lunghezza6 km
dislivello200 m
tempi2 ore, soste escluse
orientamentofacile
segnaleticatabellato e con diverse bacheche didattiche
quota min.m.1170 / max.m.1315
tipologiasentiero nel bosco, stradina asfaltata
difficoltàfacile (Cai=T/E)
esposizionenessuna
pericolinessuno
ricoverinessuno
nordic walking adatto
joggingadatto
ciaspoleadatto
mtbno sui sentieri, come per bdc su asfalto
bdcla strada per salire ai Prati San Giovanni e al rifugio Caltena è asfaltata, ma con pendenze durissime fino al 20% e pendenza media sul 14% in 3,8 km.
La stretta salita da Transacqua al rifugio Caltena ha pendenza fino al 20% e pendenza media sul 12%, per 4,5 km.
cartografiafoglio n.023 Alpi Feltrine, Le Vette-Cimonega - Tabacco 1:25.000
downloadtraccie Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth
gps walk nw jog bdc mtb
noteLocalità Poit di Mezzano si raggiunge con una ripidissima e strettissima stradina asfaltata, nei pressi si trovano piccole piazzole dove parcheggiare.
Consigliabile autista esperto di stradine di montagna.

Dalla terza rotonda sulla tangenziale del Primiero (provenendo da Feltre), nei pressi di Mezzano, si esce a destra (indicazioni Val Noana) e subito dopo si svolta a sinistra per una stradina che costeggia il torrente Cismon fino a raggiungere le case di Oltra Copèra.
Verso destra si segue la stradina principale che inizia subito a salire.
La salita è molto ripida, con tratti al 20%, con numerosi tornanti, stretta e dove passa solo un mezzo vi è qualche piazzola per manovra. Seguire sempre la stradina asfaltata principale e le indicazioni per Prati di San Giovanni.
Dopo circa 4,5 km di salita, poco prima di raggiungere Poit, una specie di valico verso la Val Noana (una sola casa poco oltre) e dove si dirama a sinistra la stradina per rifugio Caltena, si trova la diramazione (sulla destra) di una stradina e si nota un cippo e cartello del sentiero del Monte Cordognè.
Nei pressi, sulla sinistra, si trovano lungo la strada un paio di piazzole dove possono parcheggiare alcune auto.

Naturalmente l'inizio del sentiero si può raggiungere a piedi da Oltra di Mezzano per alcuni sentieri e/o la strada. Sono circa 500 metri di dislivello e 4 km.

Da Poit, sul valico, verso sinistra si dirama una stretta stradina che raggiunge in 2 km. il noto rifugio Caltena.
L'escursione può essere effettuata anche dal rifugio Caltena.
Rifugio, molto frequentato, che si raggiunge per una ripidissima, tortuosa e stretta stradina asfaltata che parte di fronte al Municipio di Transacqua.
Anche questa stradina non è da meno della stradina diretta per Poit, ed è consigliabile ad autisti esperti di stradine di montagna.
ricognizione25 aprile 2014