DeltaLaguna > cicloturismo > Chioggia > Cavarzere
Adige, Cavarzere

Chioggia, Cavanella d'Adige, Cavarzere

cicloturismo nella campagna e argini tra Chioggia, Cavanella d'Adige e Cavarzere


Un ampio giro cicloturistico, facile e piacevole, tra argini di importanti fiumi e canali e l'immensa campagna tra Chioggia e Cavarzere, ultimo lembo meridionale della provincia veneziana. Campagna dalle tipiche caratteristiche polesane, con il delta e le lagune che si percepiscono in lontananza con i loro profumi e la tipica brezza di vento.
Una pedalata a tratti un po' monotona nei lunghi rettilinei, che tuttavia esplode in sorprendenti e interessanti aspetti in diversi punti significativi.
Per l'appassionato di fotografia possono diventare molto interessanti i regolari disegni della campagna coltivata, con colori sorprendenti, terre 'nere' e luci incredibili nelle varie stagioni.

Chioggia è una bellissima città lagunare, con una importantissima storia di poco inferiore a quella della cugina-rivale Venezia, dalla quale verrà assorbita a fine trecento con la 'Guerra di Chioggia' che interessò anche i rivali Comacchio e i genovesi. Divenne poi 'spalla' fondamentale della potenza veneziana, ma ancor oggi se ne distacca per tradizioni, mentalità e per la tipica parlata.

Il Canale di Valle è un grande canale navigabile che congiunge la laguna di Chioggia, il Brenta, l'Adige, il Canal Bianco e il fiume Po, naturalmente con grandi chiuse recentemente riammodernate. Permette la navigazione di grosse chiatte che possono risalire il fiume Po senza uscire in mare.

Cavanella d'Adige era una fortezza del primo ottocento, del 'Campo Trincerato di Brondolo', passata di mano tra francesi e austriaci, per il controllo della navigazione sul fiume e a difesa del confine Lombardo-Veneto. Completamente demolita a fine ottocento, rimangono solo deboli tracce sulla punta del Canale di Valle e un pannello informativo sull'argine di fronte alla piazzetta.

Attraverseremo due piccoli paesi, frazioni di Cavarzere, San Pietro e Boscochiaro, significativi nel tratteggiare le condizioni di vita polesana verso il grande delta, con il fiume più alto del piano di campagna e grandissime campagne estensive bonificate con una ragnatela di canali di scolo e idrovore.
Cavarzere è la più meridionale delle cittadine in provincia di Venezia, anche se è strettamente legata alle vicende polesane. Un paesotto interessante, l'atmosfera è un po' sonnolenta e d'altri tempi, ma un secolo fa era molto più vivace.

Ci inoltreremo poi nella vastissima campagna estensiva tra i fiumi Adige e Brenta, il regno delle grandi bonifiche, dei fiumi deviati dai veneziani per fare in modo che non sbocchino in laguna. Pochissime case, tanti canali in particolare il canale Gorzone e il canale dei Cuori.
Lungo il canale Gorzone, strada tra Cavarzere e Chioggia (che non percorriamo), i pochi resti della Torre delle Bebbe (o Bebe)(VIII sec. ma il sito è pre-romano, sopra una 'motta'), importante posto di confine in epoca veneziana, luogo cruciale nella Guerra di Chioggia. Nella laguna di Ca'Pasqua, poco lontana, sono stati scoperti resti di navi genovesi.
Sbucheremo alla grande idrovora di Ca'Bianca, entreremo nel paese e per un piccolo ponte ciclo-pedonale passeremo sull'istmo di terra che separa il Bacchiglione dal Brenta prima di confluire a Ca'Pasqua, non lontano da Brondolo, con la laguna che ormai la fa da padrona.

in dettaglio

Il percorso è semplice e lineare, solo un paio d'incroci richiedono un minimo di ragionamento.
Descrivo l'itinerario con partenza a Brondolo di Chioggia, tuttavia si può partire indifferentemente da Cavanella d'Adige, frazione di Chioggia piccolo borgo nei pressi del ponte sull'Adige della strada Romea, oppure anche da Cavarzere.
Brondolo è il quartiere a sud di Chioggia a poche centiania di metri dal ponte sulla Brenta, appena all'interno dei grandi svincoli di tangenziale della strada Romea. Si può parcheggiare alla moderna chiesa o nei pressi, ma si può arrivare a Brondolo anche da Chioggia o Sottomarina per strade interne.

Da Brondolo in breve raggiungiamo la strada Romea e attraversiamo il grande ponte sul fiume Brenta, qualche centinaio di metri di strada e l'attraversamento ci costringono a prestare attenzione al traffico.
Subito dopo il ponte, svoltiamo a destra per una stradina asfaltata che costeggia il fiume, passa la ferrovia e un porticciolo turistico, per svoltare a sinistra.
Percorriamo integralmente la strada lungo il Canale di Valle, a tratti stretta ma praticamente senza traffico, e raggiungiamo la piccola località di Cavanella d'Adige, dove possiamo trovare ristoro ad una fontanella d'acqua (o al bar/ristorante).

Proseguiamo risalendo l'argine dell'Adige alla volta di Cavarzere.
Subito troviamo la grande conca di navigazione del Canale di Valle, quindi lunghi chilometri di asfalto e poche auto e passiamo per i paesini di San Pietro e Boscochiaro, che possiamo osservare dall'alto dell'argine.
Giunti al ponte di Cavarzere possiamo attraversare l'Adige per una tappa in centro a Cavarzere.

Torniamo a Boscochiaro, lasciamo l'Adige e scendiamo in paese, passiamo per una stretta stradina per raggiungere il retrostante canale Gorzone dove troviamo un ponte.
Subito oltre il ponte svoltato a destra tralasciamo la strada diretta per Chioggia (indicazioni), scendiamo invece a sinistra verso il rettilineo di via Martinelle, in direzione nord per Cantarana e Correzzola.
Ci inoltriamo in vaste campagne, attraversiamo un primo canale e poi il grande Canale dei Cuori, dove dal ponte possiamo vedere sulla destra un vecchio ponte 'a bilancere', tipologia un tempo molto diffusa tra canali e lagune.

Oltre il ponte un minimo di attenzione per l'orientamento.
Dopo poche centinaia di metri tralasciamo una prima stradina che s'innesta da destra (cartello strada senza uscita), proseguiamo ancora per poco fino ad un piccolo incrocio a T con una casa sull'angolo (nessun segnale, zona Solferino).
Svoltiamo verso destra, lasciando il rettilineo verso Cantarana, proseguiamo inoltrandoci tra vastissime campagne disegnate da regolari geometrie, lunghi rettilinei, località Cordenazzo (poche case), qualche canale e qualche curva e giungiamo ad un incrocio a T con un gruppo di case a schiera. E' la misera località di Sista Bassa (Comune di Cona).
Svoltiamo a sinistra (verso Sista Alta) e dopo poche centinaia di metri giungiamo ad un ponte su di un canale (accanto una vecchia lapide a Vittorio Emanuele), che non attraversiamo, ma prendiamo per la strada a destra (via Amolara, nessun segnale).

La strada si fa subito sterrata (buon sterrato, volendo evitare lo sterrato dobbiamo proseguire per Sista Alta), arriviamo ad una idrovora dove ritroviamo la strada asfaltata, sbuchiamo sulla provinciale da Cona-Sista dove verso destra giungiamo alla grande idrovora di Ca'Bianca.

Raggiungiamo il centro di Ca'Bianca attraversando un canale.
Dal centro del paesetto saliamo sull'argine del fiume Bacchiglione che possiamo attraversare per un ponte ciclo-pedonale.
Siamo ora sull'istmo di terra che separa il Bacchiglione dal Brenta con la stretta stradina asfalta che vi corre in mezzo e che fa da argine. Verso destra un lunghissimo rettilineo ci permettere di raggiungere il ponte di Ca'Pasqua dove i due fiumi si uniscono.
Percorriamo il tratto di provinciale, un po' trafficato, per raggiungere gli svincoli sulla Romea. Dalla grande rotonda possiamo raggiungere (per il tratto di strada dismessa) il retro della stazioncina ferroviaria di Brondolo, dove (invisibile e incredibile) vi è un piccolo, basso (attenzione... alle corna) passaggio sotto la ferrovia, per ritrovare direttamente la chiesa di Brondolo.
cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige cicloturismo tra Chioggia e Cavarzere, tra Brenta e Adige
Adige, Cavarzere
Chioggia, Cavanella d'Adige, Cavarzere, Ca'Bianca
doveargini e campagna tra Chioggia e Cavarzere (Venezia), verso le foci dei fiumi Brenta e Adige
park Brondolo di Chioggia - coord. N.45°11'00.4" E.12°16'43.0"
Cavanella d'Adige - coord. N.45°06'35.3" E.12°14'44.1"
Cavarzere, parcheggi vari
luoghiBrondolo, Cavanella d'Adige, Cavarzere, Boscochiaro, Sista Bassa, Ca'Bianca, Ca'Pasqua
motivipaesaggistici, cicloturistici
quandotutto l'anno, tranne il pieno inverno e la piena estate
lunghezza50 km.
dislivellocompletamente pianeggiante
tempi3:00 ore, soste escluse
orientamentofacile
segnaleticanessuna
quotalivello mare
tipologiastrade asfaltate secondarie, un tratto sterrato buono, evitabile allungando un po' il percorso
difficoltàfacile cicloturistico, un ostacolo può essere, a volte, il vento
pericolinessuno, stradine secondarie traffico scarso, qualche attenzione nel breve tratto degli svincoli di Chioggia, nell'attraversamento del ponte sul Brenta a Brondolo e a Ca'Pasqua
ricoveribar/ristoranti/markets nei paesi
nordic walking no
joggingno
carrettino portabimbi abbastanza adatto, tratti di strada stretti ma traffico automobilistico scarso
biciclettaideale la city-bike, si può fare con la bici da corsa
ricognizione18 maggio 2013
downloadtraccie Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth
cartografiaTCI 1:200.000 - Veneto
gps bdc
informazioni
note