AltoVicentino > Campodalbero > Bertagnoli
rif.Bepi Bertagnoli

Piccole Dolomiti, Alto Vicentino

rifugio Bepi Bertagnoli alla Piatta - Campodalbero di Crespadoro
anello escursionistico al passo della Scagina

Facile ed appaganete anello, può essere il primo approccio con il settore attorno al rifugio Bepi Bertagnoli ed il sottogruppo del Gramolon. Si percorrono integralmente stradine militari e mulattiere storiche di arroccamento costruite durante la prima guerra mondiale

Per l'intero percorso circa 3 ore, dislivello complessivo 500 metri. Difficoltà escursionistiche, ma da non sottovalutare, anzi da sconsigliare, all'inizio di primavera quando vi è ancora neve nei franosi canaloni.
Dal rifugio Bertagnoli (m.1250) proseguire per la stradina sterrata (chiusa al traffico) in direzione sud in leggera salita. Dopo qualche chilometro, subito dopo una evidente parete franata, sulla sinistra si stacca un sentiero, scorciatoia della stradina, che conduce alla Sella Gabellele (m.1552). Quando si ritrova la stradina, tralasciare l'indicazione per rifugio Montefalcone e svoltare invece a sinistra.
Dalla Sella il panorama si apre vastissimo e ci si può affacciare sopra le balze rocciose a picco sull'altopiano delle Montagnole, con grandi visioni su tutto il gruppo del Monte Pasubio - Cima Carega.

Si prende a sinistra il sentiero 202, una buona mulattiera di arroccamento scavata durante la prima guerra mondiale. La mulattiera, con leggeri saliscendi, conduce con sicurezza e facilità al passo della Scagina. Si percorrono i franosi versanti sud-ovest di Cima Mesole e del Monte Gramolon (m.1814). L'ultimo tratto è piuttosto ardito e si attraversa una breve galleria. S'incrocia pure il sentiero attrezzato 'Ferrata Angelo Viali' (per esperti con attrezzatura da ferrata) del Gramolon.

Dal passo della Scagina (m.1546), vasti panorami verso la val Fraselle ed il monte Zevola (m.1975), in mezz'ora si scende (verso sinistra) al rifugio Bertagnoli. L'ultimo tratto presenta una contropendenza ed incide le balze rocciose con ponticelli ed un corrimano con corda d'acciaio.

Dal passo della Scagina, 1 ora di salita dal rifugio Bertagnoli, con belle escursioni si possono raggiungere cima Lobbia, il rifugio Pompeo Scalorbi e il rifugio Fraccaroli al Carega (5 ore), il rifugio Cesare Battisti alla Piatta (3 ore).
rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon rifugio Bertagnoli alla Piatta, passo Scagina, monte Gramolon
Campodalbero di Crespadoro, rifugio Bertagnoli alla Piatta Campodalbero di Crespadoro, rifugio Bertagnoli alla Piatta Campodalbero di Crespadoro, rifugio Bertagnoli alla Piatta Campodalbero di Crespadoro, rifugio Bertagnoli alla Piatta

rifugio Bertagnoli - Campodalbero di Crespadoro (Vicenza)
anello escursionistico al passo della Scagina


Al rifugio Bepi Bertagnoli alla Piatta si giunge salendo la Valle del Chiampo (dall'autostrada A4 uscire a Montecchio Maggiore e proseguire per Arzignano).
Oltrepassato Chiampo si prosegue nel fondovalle e si lascia Crespadoro (capoluogo comunale) arroccato sul colle per arrivare alla località Ferrazza, caratteristica per gli allevamenti di trote.
Al bivio si prende la strada sulla destra, in mezzo alle case, che con una lunga ed impegnativa (per i ciclisti...) salita conduce a Campodalbero.
Si prosegue ancora per qualche chilometro fino ad un piccolo parcheggio (tabella Cai) ad un paio di chilometri dal rifugio. La strada è stretta ma asfaltata fino al rifugio. Molto frequentata nelle domeniche estive (strada parzialmente chiusa), vi è anche un bus-navetta da Campodalbero.