padovano > San Giorgio in Bosco > bicicletta
San Giorgio in Bosco

San Giorgio in Bosco (Padova)

Passeggiate in bicicletta lungo il corso del fiume Brenta tra San Giorgio in Bosco, Lobia, Persegara, Campo San Martino, Piazzola sul Brenta, Ponte di Carturo, Giarabassa, San Giorgio in Brenta, Cogno e San Giorgio in Bosco, nella parte alta della provincia di Padova.

Uno spaccato molto interessante della pianura alluvionale e sulle aree naturali, o rinaturalizzate dopo le devastazioni della stagione delle cave, del medio corso del fiume Brenta, ricco d'acque per la fascia delle risorgive al confine tra la media e l'alta pianura Veneta.

Interessante, e più consigliabile ad avviso dell'autore (un po' di parte viste le origini da San Giorgio in Bosco), il raggiungere Piazzola sul Brenta anziché partire da quella cittadina. Dopo tanta campagna e le visioni sul fiume arrivare alla grande, maestosa ed imponente, villa Contarini è molto più emozionante, dona la sensazione di 'raggiungere la meta' del nostro viaggio.

San Giorgio in Bosco Percorsi molto piacevoli per il pedalatore tranquillo, su belle stradine dal traffico molto scarso o nullo, che riconciliano con la funzione primaria della bicicletta.
Primo percorso: San Giorgio in Bosco, Persegara, Campo San Martino, Piazzola Sul Brenta, Carturo

Un anello, molto bello, di circa 25 km., che compie un ampio giro di boa sul medio corso di pianura del fiume Brenta, con il valore aggiunto della visita alla villa di Piazzola sul Brenta.

Partenza dalla chiesa di San Giorgio in Bosco, proprio dalla famosa (per ciclisti e non) fontanella 'pompeta del drago'. Ci si avvia per il vialetto alberato arrivando al capitello. Al ritorno si arriva da destra, ora invece si prosegue diritti (via Valli).

Si sbuca in un'altra strada e si svolta a sinistra arrivando in prossimità di Lobia. A sinistra e subito dopo a destra (un prolungamento e si arriva alla chiesa di Lobia). Si prosegue per via Persegara fino ad arrivare ad un mulino (un tempo ad acqua), svoltare a sinistra e seguire la strada principale lungo la Brenta fino ad arrivare a Campo San Martino.

Salire sulla pista ciclabile, attraversare il ponte sul fiume Brenta e proseguire per la pista ciclabile raggiungendo Piazzola sul Brenta.

Visitata la grande piazza e la maestosa villa Contarini (se non si vuole entrare per la visita -a pagamento- della villa e del grande parco, almeno salire le scale che portano sopra 'i volti', da dove si gode una splendida vista sulla piazza), riprendere la pedalata proseguendo sotto l'arco di destra e scendere accanto alle scuderie e all'ex centralina elettrica al ponte di una grande roggia.

Svoltare a sinistra (via Castello) e percorrere tutta la strada che attornia il grande parco, tralasciando sulla destra (bivio) la stradella che conduce lungo la Brenta (indicazioni area naturalistica) che però è sterrata e poi molto accidentata e richiede la mountain bike e abitudine a quel genere di percorsi.
Dopo un ampio tratto di campagna si raggiunge la località Santa Colomba (chiesetta) e si prosegue per le strade interne, con alcuni tratti sterrati ma dal fondo buono, fino a raggiungere Carturo nei pressi dell'omonimo ponte sul fiume Brenta.

Attraversato il ponte, all'incrocio svoltare a sinistra (direzione Cittadella) e, dopo 600 metri (prestare attenzione, non molto evidente), si svolta per una stradella sterrata sulla destra che dopo alcune centinaia di metri sbuca ad una strada asfaltata, svoltando a sinistra (laghetti ex cave, pesca sportiva) si raggiunge la Colombara, sul rettilineo per Cogno.
A destra e poi a sinistra si prosegue per San Giorgio in Bosco.
Secondo percorso: San Giorgio in Bosco, Persegara, San Giorgio in Brenta

Un facile anello di 15-20 chilometri nell'alta campagna padovana ai marigini del fiume Brenta, per strade asfaltate poco o nulla trafficate tranne qualche breve tratto di collegamento. L'orientamento è un po' complicato, ma abbastanza logico.

San Giorgio in Bosco, San Giorgio in Brenta La campagna è a tratti splendida, l'ambiente, tutto sommato, ancora abbastanza integro ed autentico.
Uno spaccato interessante e veritiero delle attuali condizioni socio-economico-ambientali del Veneto di campagna. Con le sue contraddizioni, le cose belle e le brutture, la ricchezza esibita e la semplicità, la cultura del lavoro.
Il 'nord-est' più profondo.
Una nota pesante: si vorrebbe tra questi campi la tangenziale di San Giorgio in Bosco della spaventosamente trafficata statale della Valsugana.

Dalla piazza di San Giorgio (fontanella), come per l'itinerario precedente si segue il vialetto, al capitello si prosegue per Lobia e si svolta verso sud per raggiungere la località di Persegara.
Al ponticello, anziché proseguire per Campo San Martino, si svolta a destra per proseguire lungamente a poca distanza dalla Brenta. Il tratto è davvero entusiasmante e bello, uno degli scenari più belli della media pianura veneta e del medio Brenta.
Agli incroci successivi si tiene sempre verso sinistra, la strada compie un ampio giro e sbuca sulla provinciale per Carturo/Vicenza.

Si attraversa la provinciale e si prosegue per la stradina che porta a Giarabassa. Verso sinistra si ritorna sulla provinciale dove si svolta a destra a poca distanza con il bivio per Carturo ed il ponte sulla Brenta (si può compiere una breve deviazione)(dal ponte si raccorda il percorso ciclistico-naturalistico di Piazzola sul Brenta). Proseguire diritti per Fontaniva/Cittadella. Dopo alcuni chilometri si arriva ad un ponticello con un grande edificio, un ex mulino restaurato, ora fabbricchetta.

Svoltare a sinistra, superare la stradina per la peschiera e poco dopo si svolta a sinistra (di fronte ad una vecchia casa con un bel capitello in alto sul muro) per una stradina che sbuca sulla strada per San Giorgio in Brenta. Ancora a sinistra e si arriva a San Giorgio in Brenta, caratterizzata da alcune belle ville (villa Borromeo) decadenti o in parte inglobate in altri edifici moderni e alcune grandi barchesse.

Ritornati al bivio per la peschiera (laghetto di pesca sportiva) si prosegue per Cogno. Prendere la strada che fronteggia la chiesa e dopo un chilometro si svolta verso sinistra, proseguire per un paio di chilometri ad arrivare al primo capitello iniziale. Si è di nuovo sul vialetto alberato di fronte alla chiesa di San Giorgio in Bosco e ci si può rinfrescare alla 'pompeta del drago'.
San Giorgio in Bosco San Giorgio in Bosco, pompeta del drago San Giorgio in Bosco, chiesa parrocchiale San Giorgio in Bosco, chiesa parrocchiale San Giorgio in Bosco, Lobia San Giorgio in Bosco, Lobia San Giorgio in Bosco, Persegara San Giorgio in Bosco, Persegara San Giorgio in Bosco, Persegara San Giorgio in Bosco, Persegara San Giorgio in Bosco, Persegara San Giorgio in Bosco, Giarabassa San Giorgio in Bosco, Giarabassa San Giorgio in Bosco, mulino di Cogno San Giorgio in Brenta San Giorgio in Brenta San Giorgio in Brenta San Giorgio in Brenta San Giorgio in Bosco, Cogno San Giorgio in Bosco
San Giorgio in Bosco - mappa trivenetoSan Giorgio in Bosco - mappa di Cittadella e alta padovana
anelli cicloturistici lungo il medio fiume Brenta a San Giorgio in Bosco (SGIB)
doveSGIB, Campo San Martino, Piazzola sul Brenta, San Giorgio in Brenta di Fontaniva (Padova)
park San Giorgio in Bosco - coord. N.45°35'32.1" E.11°48'20.3"
Piazzola sul Brenta - coord. N.45°32'35.9" E.11°47'08.3"
luoghiSGIB, Lobia, Persegara, Campo San Martino, Piazzola, Santa Colomba, Carturo, Giarabassa, San Giorgio in Brenta, Cogno
motivipaesaggistici, ricreativi
quandotutto l'anno, anche in inverno
lunghezzaSan Giorgio in Bosco, Piazzola sul Brenta - km.25
San Giorgio in Bosco, Persegara, San Giorgio in Brenta - km.17
tempi2-3 ore, con calma, soste escluse
orientamentoabbastanza complesso, tuttavia con logica
quota30 m.
dislivellocompletamente pianeggiante
tipologiastrade asfaltate traffico promiscuo scarso, carrareccie sterrate
segnaleticanessuna
difficoltàfacile, turistico
pericolinessuno
biciclettapercorsi ideali per la city bike
carrettino portabimbipercorsi adatti, con due punti critici - la pista ciclabile per Piazzola (2 km.) è stretta e costringe a percorrere l'adiacente strada trafficata oppure si pò seguire il "percorso del Brenta' per pista ciclabile sterrata, l'attraversamento del ponte di Carturo e il tratto di strada di raccordo sono stretti e abbastanza trafficati
nordic walkingnon adatto
joggingnon adatto
carrozzinenon adatto
ricognizionegiugno 2010 e seguenti varie
cartografiaVeneto 1:200.000 - Tourin Club Italiano
downloadtraccie Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth
approfondimenti gps bdc mtb
San Giorgio in Bosco, Piazzola sul Brenta