Grappa > cicloturismo > San Liberale
Cima della Mandria, Bocca di Forca Archeson monte Grappa

Monte Grappa: Bocca di Forca, Bocchetta dell'Archeson - cicloturismo, mountain bike

da Crespano a Cima Grappa per la stradina di San Liberale, Bocca di Forca - Salto della Capra - Vedetta Archeson, Valle delle Mure


Eccolo servito: complessivamente questo è forse l'itinerario pù duro e che si possa compiere sul monte Grappa.
Certo, vi sono percorsi che presentano singoli passaggi di ben altra difficoltà, strappi con pendenze ben più dure, discese molto più da brivido, ma...

Ma difficilmente si trovano percorsi con salite di questa lunghezza così sostenute (a mio avviso perfino superiore al Mortirolo), e discese che non concedono tregua per almeno una decina di chilometri. E poi, come sempre, è l'aria del sornione monte Grappa a fare la differenza.

Per fortuna che la divagazione per l'Archeset è un vero toccasana per lo spirito.
E poi il Grappa che restituisce, duplicandola, quello che toglie in fatica: i paesaggi, gli orizzonti infiniti, la luce, la luce del Grappa...

Vedetta dell'Archeson, Val dele Mure l'itinerario in dettaglio - per mountain bike

Dalla piazza centrale di Crespano del Grappa proseguire in direzione Possagno per qualche centinaio di metri, sulla sinistra parte una strada asfaltata con indicazioni 'Vivaio Astego-Onè'. Bella salitina in moderata pendenza immersa in un fresco bosco ad arrivare al grande vivaio della forestale.

Scollinato (seguire la stradina di destra) si scende brevemente al fondo della valletta per la mulattiera, il cui fondo si fa via via più brutto, e quindi riprende a salire sempre più fino a sbucare sulla strada asfaltata della Val di San Liberale, Fietta di Paderno del Grappa. Verso destra per poco fino all'incrocio dove si trova l'ex osteria rifugio Tre Alpi.

Da qui inizia la micidiale salita alla Vedetta dell'Archeson nota come Salto della Capra, tutta completamente asfaltata.
La salita parte abbastanza moderata, ma via via che si alza di quota la pendenza aumenta sempre più ed i tornanti sempre più stretti e ripidi, fino a raggiungere pendenze molto importanti e con gli ultimi chilometri, quando si inizia ad intravvedere l'uscita della strada, tribolatissimi, esasperanti ed impossibili.
Al 'Salto della Capra' (per via di un caratteristico cartello) si sbuca sulla strada che sale dal monte Tomba nei pressi di Bocca di Forca, verso sinistra in breve alla Vedetta dell'Archeson.

Dal passo, anziché scendere direttamente verso nord, salire verso destra le poche decine di metri verso la Cappellina di Cima Mandria, subito verso sinistra si va a scendere alla Malga Archeset, aggirata la quale si scende ancora verso destra, sempre su esile carrareccia, a raggiungere la Bocca di Forca. Verso sinistra continuare la discesa, a tratti asfaltata, a sfiorare la Malga Camparona e quindi al fondo della Val delle Mure. Verso sinistra si riprende a salire a raggiungere Malga Cason delle Mure (grande agriturismo)(qui si può giungere anche direttamente in discesa dalla Bocchetta dell'Archeson). Ampi panorami sul versante nord-est del Grappa e sulla grande Val delle Mure.

Ora per la provinciale a salire, con qualche strappo, al Pian di Bala, importante snodo di molti sentieri del Grappa, continuare ancora con discreta salita passando per brevi gallerie fino ad un ampio anfiteatro prativo, Casera Ardosetta, da dove parte sulla sinistra la mulattiera che scende al Covolo. Ampi panorami verso la pianura.

Qui si impone una sosta ed un esame di coscenza: salire o non salire alla Cima del Grappa. Sono altri 10 chilometri, tra andata e ritorno, di cui i 5 di salita per la strada asfaltata abbastanza impegnativi.

Crespano, Valle di San Liberale, monte Grappa, Covolo Si parte per la discesa per la mulattiera. Una decina di chilometri di discesa, sempre impegnativa anche se non estrema, dal fondo a tratti molto sconnesso, e si giunge al Santuario della Madonna del Covolo. Una velocissima picchiata e si è di nuovo a Crespano del Grappa.

itinerario tutto asfaltato adatto alle biciclette da corsa

Innanzitutto bisogna premettere che per affrontare la salita che dalla Valle San Liberale sale alla Bocchetta dell'Archeson (nota come Salto della Capra ed anche come Bocca di Forca anche se la Bocca di Forca si trova 500 metri, in discesa, più ad est, verso il Tomba) bisogna disporre di rapporti adeguati, cioè cortissimi quasi da mountain bike, adatti ad affrontare pendenze al 20% e lunghissimi interminabili chilometri durissimi sul 18%.
Quindi anche i più allenati si regolino...

Si può compiere un fantastico giro raggiungendo Crespano del Grappa, proseguire verso Possagno fino all'incrocio di Fietta (incrocio '4 strade'), comune di Paderno del Grappa, svoltare a sinistra salire leggermente al centro del paese e continuare alla volta della Valle San Liberale.
Dopo una breve salita si sbuca in un posto panoramico (Baiol) vicino alla chiesetta di Sant'Andrea (Possagno). Poco dopo, sulla destra, si stacca la strada che sale verso la Bocchetta dell'Archeson (divieto di transito), è la nostra durissima salita che ci aspetta, comincia piano ma poi è sempre più dura.
Raggiunta la sospiratissima Bocchetta dell'Archeson (per essere di parola sul fatto di aver raggiunto la Bocca di Forca dalla strada del Grappa si può raggiungere a destra il valico tanto nominato...), si scollina e si scende velocemente al fondo della Valle delle Mure, un buon agriturismo nelle vicinanze può essere molto utile...
Si prosegue alla volta del Pian di Bala superando due brevi duri strappi e costeggiando una pozza d'acqua. Si prosegue, ora salita sostenuta e continua, passando per due brevi gallerie e si arriva all'incrocio con la strada che sale da Semonzo-CampoCroce a Cima Grappa.
A questo punto verso destra ancora alcuni chilometri di dura salita (ma pensando a quanto già fatto sono bazzeccole...) per raggiungere Cima Grappa, degno coronamento a tanta fatica.
Per la discesa si può optare per Campo Croce ripercorrendo un pezzo dell'ultima salita oppure scendere direttamente a Bassano del Grappa per la classica strada principale (strada Cadorna) di Camposolagna e Romano d'Ezzelino.

da Crespano a Cima Grappa per la stradina di San Liberale, Bocca di Forca Vedetta dell'Archeson Val delle Mure

localitàquotakmTTnote
Crespano del Grappa27000
Vivaio Astego-Onè55033
strada San Liberale, bivio50025salita asfaltata che diviene durissima nella seconda parte e verso la fine
Vedetta Archeson - Cima Mandria1.4801015
malga Archeset1.450116
bocchetta di Forca1.400117
malga Camparona1.200119
bivio Val dele Mure1.200120
Cason delle Mure1.300121
Pian di Bala - Boccaor1.380223
Pian di Casera Ardosetta1.450326
eventuale salita a Cima Grappa1.7705+5
Madonna del Covolo575934
Crespano del Grappa270337

Crespano, Fietta Paderno del Grappa, Valle San Liberale, Bocca di Forca, Archeson, monte Grappa, Covolo

doveCrespano del Grappa
parcheggiopiazza centrale (non di domenica, mercato), in alternativa Sant'Eulalia.
difficoltàmolto impegnativo, anzi, estremo
mete principaliVivaio Astego, Val San Liberale, Vedetta Archeson, Cason dele Mure, Pian dela Bala, (Cima Grappa), Mulattiera Covolo, Santuario Covolo
caratteristichedurissima e lunga salita completamente asfaltata
tempi di pedalata4 / 5 ore
lunghezza38 (+10) Km.
dislivello totale1.300 (1.600) m.
quota massima1.500 Cima Mandria (1.770 Cima Grappa)
salita più durastrada San Liberale, Salto della Capra
pendenza max. 20%
fondo stradaleasfalto per la salita e sterrato impegnativo sulla mulattiera in discesa
quandotarda primavera, primo estate e tutto l'autunno
Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra Vedetta dell'Archeson, Salto della Capra