Dolomiti > Agordino > Taibon Agordino > Pale SM > San Lucano > f.lla Cesurette
Valle San Lucano, Agordino Dolomiti

Valle di San Lucano - Agordino Dolomiti Bellunesi

valico di forcella Cesurette a casera Campigat

Valle di San Lucano, Dolomiti sottogruppo delle Pale di San Martino
tra Col di Pra di Taibon Agordino e Gares di Canale d'Agordo, parzialmente Cencenighe Agordino (Belluno)

Il valico di forcella Cesurette è praticato anche con la mountain bike. Viene anche percorso un anello che da Taibon conduce a Col di Pra, quindi si sale a Campigat-Cesurette per la stradina forestale, si scende (a piedi) a Gares, si prosegue per la bellissima stradina forestale a Canale d'Agordo per poi rientrare a Taibon per Cencenighe. Circa 40 km. e 1.300 metri di dislivello.

forcella Cesurette e casera Campigat: salita da Col di Pra in Valle di San Lucano (Taibon Agordino)

Il valico si raggiunge facilmente da Col di Pra per la stradina forestale, con scorciatoie, in circa tre ore.

Si segue la valle di Reiane, confine tra le strutture dolomitiche delle Pale di San Martino e la catena vulcanica delle Cime di Pape. Nell'ultimo tratto la stradina si riduce ad una comoda mulattiera, per buona parte scavata nelle ripide pale nerastre. Impressionanti sono le visioni sulle grandi bancate delle Pale dei Balconi, ultime propaggini dell'Altopiano delle Pale.

Emozionantissimo lo sbucare improvviso, al termine dell'opprimente e freddo vallone, sul solare ed idilliaco pianoro dove si trova la casera Campigàt, un tempo attiva malga ora restaurata ed adattata a bellissimo bivacco (m. 1827 - incustodito, sempre aperto - di proprietà del Comune di Taibon Agordino).

forcella Cesurette e casera Campigat: salita da Gares (Canale d'Agordo)

La salita da Capanna Cima Comelle, in valle di Gares, è più breve e veloce e si snoda su sentiero mediamente ripido sul boscoso versante sotto il Sass Negher (Sasso Negro). L'escursione non presenta particolari difficoltà, ma alcuni tratti del sentiero tendono a franare.

forcella Cesurette, casera Campigat e Cime di Pape

Grandiose visioni riempiono il cuore di gioia.
Tutto il versante est del gruppo di Focobon (m.3054 - Pale di San Martino), con la sottostante valle di Gares, poco più a nord lo scuro Cimon del la Stia con sotto lo stupendo ripiano prativo di Malga Stia. A nord si ammira in tutta la sua grandiosità l'enorme parete sud della Marmolada (m.3343). Verso est la sequenza di erbose Cime di Pape e ancora le Pale di San Lucano e la profondissima valle di San Lucano.

Forcella Cesurette è un passaggio frequentato fin dai tempi remotissimi, sia a scopi silvo-pastorali e sia a scopi minerari. Notizie certe, di sfruttamento minerario sui filoni di roccia a contatto tra la dolomia e le nerastre bancate laviche, si hanno in epoca veneziana, quando venivano coltivate miniere di ferro e rame.

Il valico è snodo di alcuni importanti sentieri, oltre al collegamento pedonale tra la valle di San Lucano e la valle di Gares.
In particolare si dirama un sentiero che mira al lunare Altopiano delle Pale attraverso il Campo Boario le impervie e scabrose Pale dei Balconi (solo per espertissimi).
Un importante sentiero (n.759) attraversa, verso nord-est, l'intero gruppo delle Cime di Pape (m.2503) per scendere (una lunghissima scarpinata...) a Cencenighe Agordino. Lungo il solitario percorso, attraverso queste grandi pale erbose, vi sono alcune malghe in completo abbandono da decenni.
Sono testimonianze del duro lavoro del montanaro e del pastore e ci commuovono lasciandoci in profondo senso di solitudine e meraviglia.
Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares

valico di forcella Cesurette a casera Campigat in mountain bike

Grande anello da Taibon Agordino a Col di Pra, alla forcella Cesurette e discesa a Capanna Cima Comelle a Gares e ritorno per Canale d'Agordo e Cencenighe

Un giro in mountain bike di grandissimo respiro, non eccessivamente impegnativo, che il biker allenato ed esperto deve assolutamente mettere nel suo repertorio.

Al di là dei crudi numeri tecnici dell'itinerario, che letti così possono anche non impressionare particolarmente il biker esigente, la vera meta di questo percorso è la meraviglia paesaggistica che questi luoghi ci regalano generosi.
l'itinerario in dettaglio
Partiamo dal comodo parcheggio (m.620) appena sotto la chiesa di Taibon, via Brustolon lungo il torrente Tegnas. Possiamo percorrere un sentierone sul versante destro idrografico della valle fin quasi a Col di Pra (consigliabile solo in piena estate), tuttavia specie in autunno la valle è sempre freddissima ed in ombra e conviene attraversare il ponticello del campo sportivo e raggiungere la strada asfatata principale.
Seguendo la strada principale asfaltata del fondovalle passiamo per la bella chiesetta di San Lucano e, con pendenze sempre tranquille, raggiungiamo il piccolo borgo di Col di Pra. Quattro case quattro e una bella fontana d'acqua.

La pendenza della strada s'inasprisce, attraversiamo un ponticello e raggiungiamo il parcheggio (una casa) dove si trova il cartello di divieto di transito per i mezzi motorizzati non autorizzati. La strada prosegue ancora asfaltata e pendenze sostenute per alcune centinaia di metri e poi diventa sterrata.
Dopo un tornante le pendenze si addolciscono un po', il fondo è sempre ottimo e si pedala con entusiasmo nel bosco per raggiungere la fantastica radura di Pont.

Pont è uno di quei posti che, da solo, ripaga di tutte le fatiche e sacrifici che si fanno per raggiungere luoghi lontani per assecondare le nostre passioni ciclistiche ed escursionistiche.
E' un luogo che riempie e fa traboccare di gioia il cuore.
Una bellissima cascata, boschi meravigliosi con tutta la tavolozza dei colori, specie in autunno, in lontananza la ciclopica mole dell'Agner segnata dallo spigolo nord che s'innalza con forza travolgente ed incontenibile per 1800 (mille e ottocento) metri!

Da qui parte un sentiero per casera Malgonera e per le Pale di San Lucano, poco più avanti invece si dirama il sentiero (impegnativo) per la grotta di San Lucano, il santo "Eremita-Naturalista" detta in termini attuali.
Dopo l'obbligatoria sosta riprendiamo la stradina per forcella Cesurette salendo diversi tornanti fino ad un altro ponticello, oltre il quale in breve raggiungiamo una radura dove si trova una gradita fontanella d'acqua.

La pendenza cambia di grado, la stradina diviene una mulattiera sebbene ben tenuta e dal fondo buono, proseguiamo ancora con diversi tornanti nel bosco con qualche rampa piĆ¹ dura.

La mulattiera diviene sempre più esigua ed impressionante, a tratti scavata tra pareti nerastre di lava a dirimpetto di bianche e lisce balze rocciose che sostengono l'altopiano delle Pale. I contrasti, da queste parti, sono estremi, tra brulle sassaie e bosco coloratissimo, tra caldi raggi di sole, ombre profonde e canaloni dove scende gelida aria vorticosa.
La pendenza è sempre ripida, sul 15%, ma con qualche rampa che sfiora il 20%, alcuni tratti sono su balze rocciose molto aeree e quasi esposti.
Non vi sono comunque divieti, e nemmeno è vergognoso, fare qualche passo a piedi spingendo la bici.
Il panorama si apre amplissimo, e meraviglioso, sulla vasta catena delle Cime di Pape (m.2.503) e in fondo vi sono le grandiose pareti delle Pale di San Lucano. La valle da dove siamo saliti sprofonda nel bosco e impressiona il dislivello fatto.
All'improvviso sbuchiamo in un ampio e meraviglioso altopiano erboso dove nel punto più basso della dorsale che raccorda le rocce vulcaniche con la dolomia, il valico di forcella Cesurette (m.1.800), si trova la bellissima ex malga (ora ricovero-bivacco sempre aperto) di casera Campigat.
Il panorama è fantastico e ci riempie gli occhi ed il cuore di gioia, dona speranza poter vedere ancora tanta meraviglia della natura. Sullo sfondo impressiona la vasta parete sud della Marmolada.

Ci aspetta la discesa verso Capanna Cima Comelle.
Poco meno di tre chilometri di sentiero e quasi 500 metri di dislivello, un tuffo nel bosco.
Meglio non rischiare inutilmente, è una discesa estrema adatta solo a ciclisti specializzati, facciamo una bella passeggiata con la bicicletta a mano che si trascina da sola nella ripida discesa, poco più di mezzora.
Alcuni tratti sono scabrosi, specie se bagnati, con salti tra le radici degli abeti.
Ed eccoci alla ridente, frequentatissima in estate, Capanna Cima Comelle (bar/ristorante), in una vasta conca ai piedi della famosissima cascata delle Comelle, facilmente raggiungibile in pochi minuti di camminata.

Proseguiamo per la strada principale per qualche centinaio di metri, poco lontano dal Biotopo palustre lasciamo la strada che risale verso Gares e prendiamo a destra una stradella forestale tra i pascoli.
L'entusiasmo schizza alle stelle, una fantastica 'ciclabile' sterrata, tutta in leggera discesa, tra boschi di radi larici e macchie di prato, un torrente impetuoso e fragoroso di lato, una meraviglia di valle, e raggiungiamo Canale d'Agordo in circa 7 km. Peccato solo che siano 'solo' così pochi.
Possiamo raggiungere l'interessante centro del paese, oppure proseguire direttamente in discesa lungo la stradina che ci conduce a Cencenighe.

Da Cencenighe, seguendo a tratti la strada provinciale, attraversiamo tutto l'agglomerato urbano e lasciamo la strada principale (che si infila nella lunga galleria) per proseguire sulla destra, in leggera discesa, per la vecchia 'statale Agordina' che recupera nuovamente la strada principale a Listolade, all'uscita della galleria.

Uno svelto tratto di discesa sulla pista ciclabile che si dirama a destra della strada e siamo nuovamente a Taibon Agordino... dopo 40 km di puro entusiasmo per l'amata mountain bike, che ci permette di fare un pieno di tanta bellezza della natura e che portiamo a casa quale nutrimento per le lunghe giornate di fatica nel lavoro di tutti i giorni.
salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo salita in mtb a forcella Cesurette Casera Campigat, da Taibon Valle San Lucano Col di Pra a Gares Canale d'Agordo

Forcella Cesurette, tra la valle di San Lucano e la valle di Gares (Dolomiti, gruppo delle Pale di San Martino)

La valle di San Lucano si raggiunge da Taibon Agordino, poco oltre Agordo, nella valle del Cordevole.
Una strada s'inoltra lungamente, circa 8 chilometri circondati dalle opprimenti pareti dell'Agner e delle Pale di San Lucano, a raggiungere il piccolissimo villaggio di Col di Pra (osterie)(m.841). Poco dopo le ultime case si attraversa un ponticello di legno e subito dopo si trova uno slargo per il parcheggio.
Da qui si può proseguire per la strada forestale (chiusa al traffico) che dapprima risale la val di Reiane fin dopo Pont (diramazioni per Malgonera), quindi le ripide e scure pale rocciose per raggiungere la splendida forcella Cesurette (m.1807), permettendo il collegamento, pedonale, con la valle di Gares.

L'Agner (m.2872), e le cime che gli fanno da corollario, appartengono alla catena meridionale delle Pale di San Martino.
Le Pale di San Lucano, pur appartenendo anch'esse alla catena delle Pale di San Martino, si ergono isolate e sprofondano, nel versante nord, sotto la grande struttura vulcanica delle Cime di Pape (m.2503).

forcella Cesurette (m.1.807) e casera Campigat: salita da Gares (Canale d'Agordo)
parkPian delle Comelle (a pagamento in estate)(m.1.350) - coord. N.46°18'31.7"  E.11°52'59.2"
motivipaesaggistici, naturalistici
quandoprima estate, estate e tutto l'autunno fino al prime nevicate
difficoltàsentiero mediamente ripido, tratti franosi (scala Cai = E)
orientamentobanale
lunghezza3 km. (solo andata)
dislivello450 metri
quota maxn.1.807 forcella Cesurette
tempiore 1,30 (andata in salita), 45 min. in discesa
rifugiCapanna Cima Comelle (m.1.350) - coord. N.46°18.406'  E.11°52.952'
bivaccocasera Campigat (m.1.800) - coord. N.46°17'59.4"  E.11°53'29.7"
nordic walking non adatta
joggingnon adatta
mountain bikeviene percorso in discesa per completare la salita dalla valle di San Lucano, la maggior parte dei ciclisti scende a piedi bici alla mano (o in spalla), è una discesa estrema per pochi (oltre il 30% di pendenza, con salti), tuttavia nell'economia del grandioso anello vale la pena di fare questa discesa
ciaspolenon adatta, pericoloso in inverno
cartografiaMeridiani-Montagne n.13, Pale di San Martino, 1:25.000
ricognizione5 giugno 2009
downloadwaypoints e traccia Gps e Google/Earth dell'escursione
forcella Cesurette (m.1.807) e casera Campigat: salita da Col di Pra (Taibon Agordino)
parkCol di Pra, termine della strada asfaltata della valle San Lucano (m.850) - coord. N.46°17'46.9"  E.11°55'58.5"
motivipaesaggistici, naturalistici
quandotarda primavera, estate e tutto l'autunno fino al prime nevicate
- il tardo autunno è il momento migliore, con luci e colori indimenticabili, emozioni assolute
difficoltàlunghissima stradina forestale, solo un po' ripida e scavata nella roccia nell'ultima parte verso i Campigat
pendenzamedia 10%, max 20%
orientamentobanale
lunghezza10 km. (solo andata)
dislivello1.000 metri
quota maxn.1.807 forcella Cesurette
tempiore 3,00 (andata in salita)
bivaccocasera Campigat (m.1.800) - coord.N.46°17'59.4"  E.11°53'29.7"
nordic walking adatta
joggingadatta
mountain bikebellissima salita, impegnativa, indimenticabile
ciaspoleadatta fino a Pont, più avanti impegnativa e pericolosa
notepur non essendo noiosa, grazie al bosco dapprima, alle grandiose visioni sull'Agner ed infine alle impressionanti visioni sulle nere balze rocciose laviche, la stradina è molto lunga e si presta quindi ad essere particolarmente 'goduta' in mountain bike
cartografiaMeridiani-Montagne n.13, Pale di San Martino, 1:25.000
ricognizionevarie: 1976 - 2009/2017
downloadtraccie Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth
strada forestale valle del Liera, Gares di Canale d'Agordo strada forestale Col di Pra, Pont, forcella Cesurette, Gares di Canale d'Agordo strada forestale Col di Pra, Pont, forcella Cesurette, Gares di Canale d'Agordo
anello in mountain bike: Taibon Agordino, Col di Pra, forcella Cesurette, valle di Gares
doveValle San Lucano e valle di Gares, Agordino (Belluno)
parkTaibon Agordino (m.620) - coord.N.46°17'55.0" E.12°00'42.1"
monte gruppo dolomitico delle Pale di San Martino e gruppo vulcanico delle Cime di Pape
luoghiTaibon, Valle San Lucano, Col di Pra, Pont, casera Campigat, Capanna Cima Comelle, Gares, Canale d'Agordo, Cencenighe, Listolade, Taibon Agordino
motivipaesaggistici, sportivi, ricreativi
quandodalla tarda primavera, estate, inizio autunno (il momento migliore nonostante la valle di San Lucano in ombra)
lunghezza38 km - salita: 7 km asfalto, 6 km stradina sterrata, 3 km mulattiera, 3 km discesa sentiero molto ripido - il resto molto tranquillo
pendenzependenza complessiva della salita 9% in tre settori: su asfalto pendenza 4%, sulla stradina sterrata pendenza media 10%, ultimi km di mulattiera pendenza media 15% - pendenza max 20% su alcune rampe - la discesa oltre il 30%
dislivello1.300 m - tutti in una unica lunga salita di 15 km
tempi5 ore, soste escluse
orientamentofacile
segnaleticasegnavia e indicazioni Cai
quotamin.m.620 (Taibon) / max.m.1.810 (f.lla Cesurette)
tipologialunga salita (asfalto, strada sterrata, mulattiera), discesa estrema su sentiero, lunghissima discesa tranquilla su ciclabile sterrata
difficoltàgiro non eccessivamente duro, comunque impegnativo per la lunga salita e la discesa estrema (da fare a piedi)
impegno/faticaIIF=6 (indice impegno/fatica: min.1~max.10)
esposizionealcuni tratti richiedono attenzione, sia nell'ultimo chilometro di mulattiera in salita e sia i due chilometri di ripidissima discesa
pericolila discesa estrema è solo per pochi bikers preparati, richiede molta attenzione e ha tratti pericolosi (se fatti in sella alla bici)
ricoveribivacco Casera Campigat (m.1.800) a forcella Cesurette + bar/ristoranti a Col di Pra, Capanna Cima Comelle, Canale d'Agordo
mtbadatta la mtb cross-country di buon livello, anche solo ammortizzata anteriormente (per chi farà a piedi la discesa)
ricezionesegnale Gsm (telefono) scarso o assente / segnale Gps a tratti scarso per le grandiose pareti rocciose circostanti
downloadtraccie Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth
ricognizioneottobre 2017
cartografiaMeridiani-Montagne n.13, Pale di San Martino, 1:25.000
gps mtb
notein autunno il fondo della valle San Lucano è sempre in ombra e freddo
noteil sentiero di discesa da Campigat a Capanna Cima Comelle (Gares) è estremo e la maggior parte dei ciclisti scende a piedi bici alla mano (o in spalla), le pendenze sono oltre il 30% con numerosi salti e radici, alcuni tratti sono anche esposti
Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares Forcella Cesurette, Casera Campigat, Col di Pra - Gares