storia > medioevo > cronologia III
medioevo nel Veneto

Veneto e medioevo - dalla caduta dell'impero romano alle signorie

medioevo

cronologia medioevale
dalla fine della dominazione Longobarda all'anno mille

Sono, probabilmente, gli anni più oscuri della storia veneta. Ben poco si conosce, in particolare per gli avvenimenti locali.
Probabilmente il nostro territorio è in gravissimo stato di abbandono, con numerosi tratti alluvionati dove avanza prepotente del bosco. Le città, dissanguate sia di anime che di ricchezza, sono degli ammassi di ruderi con pochissimi abitanti costretti alla schiavitù dai cavalieri barbari. Padova, che fu la terza città, per importanza e splendore, dell'Impero Romano, rischia la completa scomparsa e si ritrova con appena qualche migliaio di sparuti abitanti. In questo desolante paesaggio, di quello che fu il giardino dell'impero romano, germoglia il seme religioso che si concretizza con l'opera instancabile ed immensa delle comunità monastiche benedettine. Pian piano la campagna viene bonificata e recuperata all'agricoltura.
Venezia fa storia a sè e pone le premesse per mille anni di splendore e di protagonismo.
 data avvenimento
800Incoronazione, a Roma nella notte di Natale, di Carlomagno "Romanum gubernans imperium" del Sacro Romano Impero. E' una delle date fondamentali della storia, segna il passaggio alle investiture del feudalesimo, una visione del mondo che reggerà tutto il medioevo e la premessa alle Signorie, ai liberi Comuni e alla storia moderna.
IX sec.Insediamenti benedettini a Padova.
866Su investitura di Carlo il Calvo, della dinastia Carolingia, Everardo è Marchese del Friuli.
866Il Vescovo di Rovigo edifica un ospizio a Santa Giustina a Padova e restaura la cattedrale. E' l'inizio della crescita benedettina.
888
924
Berengario marchese del Friuli e Re d'Italia.
899Devastante invasione degli Ungheri, nuove distruzioni e saccheggi in tutte le città venete e a Padova in particolare, ancora indifesa e senza mura. Viene incendiato anche il monastero di Santa Giustina. Sembra che le terribili incursioni Ungare siano state almeno una dozzina tra Friuli e Veneto.
900Sconfitta di Berengario contro gli Ungheri, lungo il fiume Brenta.
918Concessioni e donazioni di Berengario, insediato a Verona, a Sicobone, vescovo di Padova, per la ricostruzione della città. Al vescovo di Padova viene donato anche il vasto territorio pedemontano e degli altipiani veneti (poi Altopiano di Asiago Sette Comuni), ancor oggi appartenenti alla Diocesi di Padova.
942L'imperatore Ottone I, patrocina il restauro della Basilica di Santa Giustina e del monastero.
951Ottone I, imperatore di Germania e titolare del Sacro Romano Impero, scende in Italia.
952Dieta di Augusta. L'Italia è un feudo della Corona Germanica. E' l'instaurazione del sistema feudale in Italia. L'Imperatore investe i suoi fedeli cavalieri del titolo di Vicario Imperiale nelle contee venete. I Vescovi vengono inseriti a pieno titolo nel sistema feudale dando luogo al principati dei Vescovi-Conti. Tra i più famosi il Principato di Trento e quello del Tirolo che sopravviverano per oltre ottocento anni, fino alle campagne napoleoniche.
962Smembramento dell'impero Carolingio, a dominare sarà la casa di Sassonia con Ottone I
983Dieta di Verona. Viene designato imperatore Ottone III di soli 3 anni. Il ruolo diplomatico di Venezia non è secondario.
1004Le profezie per l'anno mille sembrano avverarsi. Nel Veneto si susseguono in tragica sequenza: un violentissimo terremoto, una gravissima carestia ed infine il colpo di grazia della prima grandissima pestilenza.
bibliografia medioevo e storia medioevale
titoloautoreedizione
Castelli e opere fortificate nel VenetoPietro MarchesiCanova - Regione Veneto - Istituto Italiano dei Castelli - 1997
Il Castello di Andraz e le Miniere del FursilG.Loss, V.Pallabazzer, F.ChizzaliFeltre 1989
I castelli del TrentinoA.Gorfer4 volumi - Calliano 1958 / Saturnia 1990
I Longobardi a VicenzaA.Previtali