bicicletta > ciclovie
ciclabili

grandi ciclovie, cicloturismo, itinerari e piste ciclabili

cicloturismo ciclovie e ciclopiste per cicloturismo
itinerari e collegamenti ciclabili (anche su strada a traffico promiscuo)

cicloturismo lunga percorrenza con borse/bagaglio e carrettino
fahrradweg radweg, bikeway bicycle path


Dolomiti e Bellunese - Dolomites bike way, Dolomiten radweg
ciclabile Valsugana, ValBrenta, Terre del Brenta, Riviera del Brenta - Brenta River Bikeway - Trento, Venezia
Verona, fiume Adige e veronese, lago di Garda e fiume Mincio, Val d'Adige e Ciclopista del Sole
Treviso, trevigiano e Parco del Sile
Vicenza, area berica, alto vicentino, altopiano di Asiago
anello fluviale ciclabile di Padova e itinerari ciclabili da Padova
Delta e lagune, fiume Po fiume Adige, Polesine, grandi Valli Veronesi
Ostiglia Ciclabile : Treviso-Ostiglia
Friuli Venezia Giulia, Carnia, Tarvisiano

piste ciclabili

piste ciclabili

itinerari ciclabili

piste ciclabili e ciclovie in Friuli Venezia Giulia Carnia

nota : mappe provvisorie incomplete, ancora in fase di costruzione e rilievo
A noi, amanti del grande cicloturismo e della gita in bicicletta, interessa pedalare, non aspettare... le piste ciclabili, col rischio che la vecchiaia faccia il suo corso!
Inevitabile che si percorrano dei tratti a traffico promiscuo.
La situazione sulle strade importanti è drammatica e ciclisticamente compromessa.
Almeno cerchiamo di percorrere le strade nella campagna o gli argini dei fiumi, auspicando che enti ed associazioni locali risolvano qualche passaggio critico e diano indicazioni e consigli.
Possibilmente con un'ottica di più ampio respiro del campanilismo e con una logica di 'rete di itinerari'.
Non può che essere questa la 'strada' per il futuro del turismo, turismo che dovrà essere alternativo-ecologico-impegnato.
cosa fare - 1 giorno
nomedovekm.
Anello fluviale ciclabileperiferia di Padova50
Riviera Berica Vicenza, ciclabile della Riviera Berica, strada dei Vini Berici35+35
pista ciclabile della Valsugana e ciclovia del Brenta Caldonazzo, Borgo Valsugana, Bassano del Grappa75
Ciclopista del Sole, pista ciclabile della Val d'AdigeTrento, Riva del Garda60
pista Ciclabile del Mincio Peschiera del Garda, Mantova50
la Lunga Via delle Dolomiti Calalzo, Pieve di Cadore, Cortina d'Ampezzo, Cimabanche35
cosa fare - 2 giorni
nomedovekm.
Greenway del SileCastelfranco Veneto, Treviso, Portegrandi, Jesolo100
giro delle Terre del BrentaPadova, Castelfranco, Bassano del Grappa, Cittadella, Padova130
giro Berico-EuganeoVicenza, Sossano, Montagnana, Este, Monselice, Padova
Verona-VeneziaVerona, Montagnana, Este, Monselice, Padova, Venezia
Verona-DeltaVerona, Legnago,
Badia Polesine, Rovigo, Cavarzere, Rosolina Mare
160
cosa fare - itinerari transregionali di più giorni
nomedovekm.
pista ciclabile della Valsugana e ciclovia del Brenta Trento, Bassano del Grappa, Padova, Venezia, Rovigo, Ferrara200
Gran Tour cicloturistico attorno alle Dolomiti Calalzo, Cortina, Dobbiaco, Brunico, Bressanone, Bolzano, Trento, Caldonazzo, Borgo Valsugana, Cismon, Feltre, Belluno350/400
EuroVelo 7Resia/Brennero, Bolzano, Trento, Riva del Garda, Verona, Peschiera del Garda, Mantova, Firenze, Roma

note importanti : piste ciclabili, ciclovie, itinerari ciclabili


piste ciclabili, mobilità ciclistica, segnaletica e normativa per il cicloturismo

Non esiste una normativa specifica per i percorsi da compiersi in bicicletta.

La bicicletta è un veicolo integralmente soggetto alle regole imposte dal Codice della strada.
Riguardo alle strade l'unica distinzione è la 'Pista Ciclabile' e la 'Corsia Ciclabile', definizioni con le quali la normativa identifica strutture adeguatamente protette e riservate esclusivamente al transito ciclistico.

Altre diciture quali 'itinerario ciclabile', 'strada a basso traffico' (o simili), 'percorso adatto alle biciclette', 'ciclostrada', pur essendo spesso citate sono prive di riferimenti normativi, pertanto rientrano nella categoria 'strade' prevista dal Codice della strada.
Praticamente il ciclista può correre su tutte le 'strade' tranne quelle specificamente vietate (quattro corsie con guard-raid nel mezzo) e tranne le strade private, ovviamente le Autostrade, ma anche strade non aperte al pubblico e, in diversi casi, anche demaniali quali argini, ex ferrovie, ecc.
In questi due ultimi casi specifici, pur per esempio essendo tollerato il transito ciclo-pedonale, non essendo la transitabilià 'messa in sicurezza' e 'responsabilizzata' ad enti specifici o Comuni, non può evidentemente essere promossa, pubblicizzata o frequentata con manifestazioni 'pubbliche'.

Non esiste neppure uno specifico standard per i segnali stradali riguardanti le biciclette (al di fuori di quelli previsti dal Codice della strada), anche se è in corso una campagna da parte della Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) per il riconoscimento e la standardizzazione della segnaletica per biciclette.
Le attuali segnalazioni praticamente sono dei 'segnali turistici' vari non a norma con il Codice della strada.

In altre parole, correre in bicicletta (escludendo l'attività agonistica), fare turismo in bicicletta, muoversi in bicicletta, è attività potenzialmente pericolosa e chi la svolge la fa a proprio rischio e pericolo ed è soggetto alla disciplina del codice della strada.

trasporto biciclette su treni


note varie

A Venezia, in tutta la città, è vietato circolare in bicicletta e anche a piedi spingendo la bici a mano. Non ha senso quindi trasportare la bicicletta in città.
Le corse di linea dei vaporetti 'urbani' generalmente non possono trasportare mezzi quali le biciclette, mentre le biciclette vengono regolarmente trasportate nei traghetti 'extraurbani' che portano alle isole, quali Lido, isole di Pellestrina e Chioggia.

bibliografia piste ciclabili, cicloturismo e mountain bike

titoloautoreedizione
Guida alle più belle piste ciclabili - Veneto, TAA, FVGA.FiorinEdiciclo - 2012
Storie, miti e leggende di tramvie e ferrotramvie tra l'alto e il basso vicentino E.BassiEdizioni Associazione Binari Dimenticati - Noventa Vicentina, 2012
Obiettivo militare: La ferrovia Ostiglia-TrevisoE.BassiAssociazione Binari Dimenticati - 2010
Binari Dimenticati - Archeologia ferrotranviaria tra Vicenza, Noventa e Montagnana E.BassiAssociazione Binari Dimenticati - Noventa Vicentina, 2008
Giro in Italia (nord-centro) - 50 itinerari di turismo dolceautori variTci - 2009
Padova e provincia in bicicletta - percorsi, escursioni ed itinerari ciclabiliTurismo Padova Terme Euganee - 2009
Ciclovia del SileP.Perini, S.MalvestioEdiciclo - 2008
Val Pusteria Piste CiclabiliA.FiorinEdiciclo - 2007
Trentino - Piste ciclabili e itinerari Mtbautori variKompass Edizioni 2006
Ciclopista del Sole - Dal Brennero al lago di Garda e VeronaC.PedroniEdiciclo - 2006
Ciclovia del BrentaP.Perini, S.MalvestioEdiciclo
Pista Ciclopedonale della Valsuganaautori vari + DvdBelle Epoque Edizioni
Alle pendici del Grappa - cicloturismo tra i colli asolani e la pedemontanaP.Perini, F.Cogoli Achab Editoria 1997
Guida alle Piste Ciclabili in TrentinoA.CavazzaniEuroedit Trento
Itinerari romantici in bicicletta
50 percorsi tra Emilia-Romagna, Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia
G.M.PredoniIstituto Geografico De Agostini 1989

cartografia piste ciclabili, cicloturismo e mountain bike

titoloeditorescala
Veneto, Friuli Venezia GiuliaTouring Club Italiano1:200.000
Trentino, Alto AdigeTouring Club Italiano1:200.000
Trentino in biciclettaEdiciclo - 2008atlante 120 mappe
Da Trento all'Oltrepo MantovanoFiab1:100.000

note importanti

MagicoVeneto non fornisce informazioni pubblicitarie. Rivolgersi agli Enti Promozione Turismo, ProLoco, ecc.
Itinerari e descrizioni riportate in questo sito devono essere visti solamente come idee di massima e premesse per programmare le proprie gite, non possono in nessun caso essere considerate quali consigli o indicazioni certe.
Girare con la bicicletta è attività potenzialmente pericolosa e a proprio rischio e pericolo.
MagicoVeneto non è responsabile di disguidi, errori ed inconvenienti possibili lungo i percorsi.
I percorsi si svolgono su 'strade', strutture regolamentate dal Codice della Strada, ed è tassativo il rispetto delle norme previste dal Codice.