Valsugana > Solagna > escursioni > San Giorgio
Eremo San Giorgio a Solagna

Solagna, Canal di Brenta Valbrenta

Valsugana, Valbrenta, Solagna Eremo di San Giorgio facile passeggiata all'eremo di San Giorgio
e cresta di San Giorgio (sentiero alpinistico)

Solagna, loc. Bresagge (vicino a Bassano del Grappa), versante sinistro del Canal di Brenta, monte Grappa
Facile passeggiata fino alla chiesetta di San Giorgio posata su una amena spalla erbosa che costituisce una delle prime propaggini verso la pianura del monte Grappa e dalla quale si domina una fetta di pianura, Bassano e un lungo tratto del Canal di Brenta (Valsugana).
Nessuna difficoltà fino alla chiesetta con ampie attrezzature per il pic-nic e caminetto (si tengono spesso manifestazioni gastronomiche organizzate dalla Pro-Loco), raccomandabile a tutti.
La prima domenica successiva al giorno di San Giorgio (23 aprile) si tiene una grande festa paesana con bancarelle e una grande grigliata.

Più oltre l'itinerario prosegue molto ripido, con maggior impegno, per cresta rocciosa e sbuca lungo la strada delle Penise (o Moschina bassa) per poi scendere brevemente in località CampoSolagna sulla statale "Cadorna" che porta a Cima Grappa.
Sentiero alpinistico per escursionisti esperti (Cai=EEA), conosciuto come "Cresta di San Giorgio", molto frequentato per l'allenamento da alpinisti ed escursionisti e nelle uscite dei corsi di alpinismo.

La boscosa cresta di San Giorgio presenta una lunga serie di gradoni rocciosi con divertentissime brevi arrampicate.
I passaggi più difficili sono evitabili tranne l'ultimo sul quale, tuttavia, è fissata una corda d'acciaio.
Per questo secondo tratto è quindi indispensabile una buona preparazione escursionistica e un minimo di tecnica alpinistica nell'uscita sulla brevissima 'ferrata'. (2-4 ore e 950 metri di dislivello).

Itinerario sconsigliato in estate per il gran caldo, adatto nelle mezze stagioni per l'allenamento ed anche in pieno inverno quando altrove vi è neve.

Il parcheggio dove iniziare l'escursione si raggiunge da Bassano del Grappa portandosi a Solagna, primo paese della Valsugana-Valbrenta, lasciando la statale (5 Km. da Bassano). Dal Municipio seguire le gialle indicazioni per la "Chiesa di San Giorgio".
Imboccata la strada del campo sportivo si sale con alcuni ripidi tornanti fino ad uno spiazzo di tre strade, con parcheggio, fontanella d'acqua e varia tabellonistica escursionistica.
Lasciata l'auto salire per l'evidente strada asfaltata che termina dopo poche centinaia di metri in un gruppo di case. La mulattiera inizia nella vecchia casa restaurata più alta (indicazioni) (30 min. fino alla chiesa).
Per la discesa sono possibili alcune soluzioni.
La più classica prevede che dall'uscita sulla strada delle Penise (Moschina bassa) si prosegua (destra) per Camposolagna (bar/ristorante - circa un chilometro di discesa, in parte lungo la strada asfaltata di San Giovanni).
Da Camposolagna si scende verso Solagna-Bresagge per la classica mulattiera selciata (sentiero Cai n.48, diramazione del n.50).

sentiero del Torrion, Bresagge-CampoSolagna Si può scendere anche per il "sentiero del Torrion", molto ripido.
Il sentiero parte appena sopra la lapide all'uscita del passaggio attrezzato della cresta. Si va subito a destra e dopo qualche centinaio di metri si svolta ancora a destra in discesa imboccando il sentiero del Torrion, si arriva ad un bivio dove andando diritti si scende direttamente e in breve tempo a Solagna-Bresagge, svoltando a sinistra si passa prima per la falesia palestra di roccia e in breve si risale a CampoSolagna evitando in questo caso il tratto di strada asfaltata di cui sopra.

Altra discesa possibile, anche più interessante delle precedenti, prevede di percorrere la valle dei Cavallini sentiero Cai n.43 (da non confondere con la cresta dei Cavallini), il profondo vallone tra la Cresta di San Giorgio e la Cresta dei Cavallini, ripassando nuovamente alla chiesetta di San Giorgio.

In questo caso dalla strada delle Penise si prosegue verso sinistra (nord) per circa mezzo chilometro, dove al grande curvone sulla sottostante valle si scende nel fondo della stessa fino al margine del bosco rinselvatichito (tracce di carraceccia erbosa per una casa restaurata). S'indovina sulla sinistra del fondo della valletta rinselvatichita (tabella, segni Cai) un sentiero che scende ripido nel bosco e poi diventa più evidente e non pone più problemi di orientamento pur restando sempre molto ripido.
Si passa nel grande grottone-covolo, con un bellissimo capitello di San Duane (San Giovanni Battista, 24 giugno), sotto la cresta Cavallini, si scende sul fondo dell'impluvio ed infine si risale a raggiungere nuovamente l'Eremo di San Giorgio.
sentiero del Torrion
Il sentiero, segnalato con bolli blu (GMS90) ma non mantenuto dal Cai, si dirama a poche centinaia di metri dall'inizio della mulattiera per l'eremo di San Giorgio. Indicazioni.
Pur non presentando nessuna problematica tecnica, o particolari esposizioni, è un sentiero molto ripido che affronta direttamente e senza alcun tratto di respiro la ripida cresta boscosa 'del Torrion', parallela a sud della Cresta di San Giorgio.
Si superano, d'un fiato, i 700 metri di dislivello sbucando nei pressi della falesia di arrampicata sportiva di CampoSolagna e, in pochi minuti, a CampoSolagna.

La salita è monotona, sempre chiusa nella fitta boscaglia.
A metà della salita si incrocia un sentiero trasversale che collega la mulattiera Bresagge/CampoSolagna (sent. Cai n.48), il sentiero del Torrion e la Cresta di San Giorgio.
Poco oltre si trova una grande Croce di legno, piantata su spuntone roccioso e unico punto panoramico verso la valle, ben visibile, molto in alto, anche dalle case di Bresagge e, naturalmente, da Solagna.

Richiede almeno un paio d'ore di faticoso cammino la salita da Bresagge a CampoSolagna.
Più che per la salita, da allenamento per fare fiato comunque sconsigliabile quando fa caldo, questo sentiero è utile quale ripida e veloce discesa per chi sale la vicina e parallela la Cresta di San Giorgio.
Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio
Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio
Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio
sentiero del Torrion, Bresagge-CampoSolagna sentiero del Torrion, Bresagge-CampoSolagna
Canal del Brenta a Solagna, eremo di San Giorgio e cresta San Giorgio

Eremo di San Dordi, S.Giorgio, e cresta di San Giorgio (sentiero alpinistico)

doveSolagna, Canal di Brenta nel Bassanese, estreme propaggini occidentali del monte Grappa
parkloc. Bresagge, slargo su strada San Giorgio - coord. N.45°49'29.0"  E.11°43'09.5"
motivipaesaggistici, alpinistici
quandomesi freddi
percorsoSolagna, Bresagge, croce, eremo San Giorgio, cresta San Giorgio, strada Moschina bassa Penise, Campo Solagna, mulattiera Solagna oppure Valle Cavallini
difficoltàturistico alla chiesetta, poi solo per Escursionisti Esperti (Cai=EEA)
sentierila Cresta è un sentiero alpinistico con ripidi risalti rocciosi e qualche passo di arrampicata (evitabili i più difficili) e un passo attrezzato (obbligatorio)
notail ripido pendio in versante nord, il canalino/camino e le roccette dell'ultimo tratto d'uscita dalla cresta (dove si trova il passaggio attrezzato) con il bagnato o pioggia-neve diventano fangosi, molto scivolosi o addirittura impraticabili
attrezzaturail breve passo attrezzato obbligatorio è impegnativo e richiede attenzione, necessario un cordino con moschettone per la sicurezza o l'assicurazione a corda per i meno esperti - assicurazione a corda per l'arrampicata sulle roccette della cresta che sono tuttavia aggirabili per sentiero
orientamentofacile - sentiero Cai n.44 (Cresta San Giorgio), sentiero Cai n.43 (Valle dei Cavallini), sentiero Cai n.50/48 (mulattiera da Camposolagna)
lunghezza1,5 km alla chiesetta (solo andata), 10 km. in totale per l'anello salita e discesa
dislivello250 m. alla chiesetta, 1.000 m. fino a Campo Solagna
quota maxm. 1.100, strada Moschina Penise a Camposolagna
tempi5 ore complessivamente per la salita alle Creste e discesa, soste escluse
rifuginessuno sul percorso, riparo alla Chiesetta e bar/ristoranti a Camposolagna
nordic walking non adatto
ciaspoleno, bassa quota
mtbno
cartografiaIl Massiccio del Grappa - Comunità Montane del Grappa, del Brenta e Feltrina - 1:30.000
foglio n.51, Monte Grappa - Bassano - Feltre - Tabacco 1:25.000
rilievorilievi vari, ultimo aggiornamento 10 marzo 2012
visualizza itinerario interattivo con Google/Earth
downloadwaypoints e traccia Gps dell'escursione
gps walk
approfondimenti