trevigiani > VittorioVeneto > Ceneda > Marcia del Freddo
Ceneda, Vittorio Veneto

Vittorio Veneto - colli trevigiani e prealpi trevigiane

Ceneda - Marcia del Freddo


la motivazione
Le manifestazioni podistiche non competitive organizzate sul nostro territorio seguono, prevalentemente, dei percorsi al di fuori della sentieristica ufficiale Cai o locale. Sono itinerari tracciati o segnalati esclusivamente per la sola giornata in cui si svolge l'evento.
In genere sono molto interessanti sia dal punto di vista paesaggistico sia storico e soprattutto perché sono al di fuori delle vie classiche.
Ripercorrerli in altri periodi dell'anno sarebbe molto piacevole, ma al tempo stesso difficile per la mancanza delle indicazioni da seguire.
Da qui l'idea di eseguire la mappatura Gps al fine di consentirne la percorribilità ad altri senza il rischio di perdersi.

Il percorso indicato si riferisce a quello seguito dalla 'Marcia del freddo' che si è svolta sulle colline di Ceneda a Vittorio Veneto (Tv) il 6 gennaio 2012.
Da notare che di edizione in edizione il percorso può essere soggetto a cambiamenti.

Oltre ad effettuare l'escursione proposta, in piazza Giovanni Paolo I (partenza della marcia) si può cogliere l'occasione per ammirare gli affreschi cinquecenteschi di Pomponio Amalteo, che si trovano nella loggia municipale e visitare (sempre nello stesso complesso) il 'Museo della battaglia' dedicato alla Prima Guerra Mondiale (www.museobattaglia.it).
Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo Vittorio Veneto, Ceneda, marcia del freddo

affreschi della Loggia Municipale di Ceneda a Vittorio Veneto

di Pomponio Amalteo : S.Vito 1505-1588 Ceneda


Davanti alla cattedrale di Ceneda la loggia municipale nella quale ci sono tre dipinti in affresco di Pomponio Amalteo.

Giudizio di Daniele

Nel primo a sinistra il giudizio del profeta Daniele che salva dalla morte la casta Susanna.
Essa guarda al cielo con quella fiducia che ispira la sua innocenza. In mezzo, il giovine Daniele, appare in atto di affrontare i giudici ed i seniori del popolo. A destra si notano la confusione ed il rimorso sulle oscure facce dei due calunniatori. Appare di bellissimo aspetto la contrada, tutti sono presenti alle finestre e poggioli, lungo le quali passa il corteo.
L'affresco è molto deteriorato; si conserva la parte in alto, in basso si vedono solo alcune teste, il resto è indecifrabile.

Giudizio di Salomone

Di fronte nella parete destra il giudizio di Salomone. Il re è seduto in trono, circondato dalle guardie e dai suoi consiglieri. Nel mezzo un arco ed una fuga di colonne. Il pittore sceglie l'azione al punto in cui la donna malvagia chiede che il bambino sia tagliato a metà. Il re con preciso intuito conosce la vera madre ed ordina che le sia consegnato.
Conservazione poco buona, il centro scomparso. Si vedono solo alcune persone ai lati.

Giudizio di Traiano

Più conservato dei precedenti è il terzo giudizio, dipinto nel mezzo.
Narra la tradizione che un figlio dell'imperatore a cavallo, percorrendo una via di Roma, abbia calpestato ed ucciso il figlio d'una povera dona. La madre con il bambino morto in grembo, attende che l'imperatore portandosi alla esercitazioni militari abbia a passare, per chiedere giustizia.
Traiano arresta il focoso destriero e chiamando suo figlio gli dice: tu hai ucciso l'unico figlio. Ora sarai tu il suo figlio e da questo istante la riguarderai come tua madre.
Il seguito numeroso che esce da una porta della città e muove al campo si arresta. Si possono notare bellissimi cavalli frenati da abili guerrieri.
Di grande effetto le fortificazioni esterne, le montagne, monti e colli adorni di belle piante. (Crico: Lettere ecc.)
Si nota sotto una iscrizione, che in italiano suona così 'Questa immagine regia ed opera di pietà, indice del vero sapiente, insegnino a seguirla e a star lontani dalle cose empie'.
Gli affreschi furono eseguiti nel 1534.
Antonio Canova inviò il pittore Denin per averne una copia fedele, in tanta stima li aveva.
Il Ridolfi nella sua opera 'Meraviglie dell'arte' attribuisce i dipinti al Pordenone e scrive che si portò sul luogo dietro invito del patriarca Marino Grimani.
Si può ammettere che i cartoni siano stati fatti dal maestro ed eseguiti dal discepolo.

Informazioni tratte da 'Pomponio Amalteo e le sue opere' di Giuseppe Truant - Grafiche Editoriali Artistiche Pordenonesi (1980)
Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale Ceneda, affreschi di Pomponio Amalteo alla Loggia Municipale
Vittorio Veneto, Ceneda, percorso della Marcia del Freddo

'Marcia del Freddo' a Ceneda

doveVittorio Veneto (Treviso)
montecolli trevigiani, monte Altare
parkpiazza Giovanni Paolo I (m.140) - coord. N.45°58'35.7" E.12°17'34.8"
motivipaesaggistici
quandomesi freddi
lunghezza12 km
dislivello450 m
tempi2:30/3:30 ore, soste escluse
orientamentocomplesso, vedi traccia Gps
segnaleticanessuna
quota min.m.120 / max.m.425
tipologiastrade asfaltate e sentieri non segnalati
difficoltàfacile escursionistico (Cai=T/E)
esposizionenessuna
pericolinessuno
ricoveribar/ristornanti a Vittorio Veneto
nordic walking adatto
joggingmolto adatto
ciaspoleno, bassa quota
carrozzineno
mtbno
ricognizioneSergio, 6 gennaio 2012
visualizzaitinerario interattivo con Google/Earth
downloadwaypoints e traccia Gps dell'escursione
cartografianon disponibile
gps walk nw jog
informazioniGruppo Marciatori Domo - info 0438.554671
riferimenti
noteanello con qualche breve tratto fangoso, percorso in occasione dell'annuale 'Marcia del freddo'