AltoVicentino > monte Pasubio > Novegno-Priaforà-Rivon > Schio > monte Novegno
Novegno

Novegno-Rivon-Priaforà - Pasubio Piccole Dolomiti, Alto Vicentino

Monte Novegno (m.1552), altopiano del Tretto, Schio, Pasubio Piccole Dolomiti Vicentine Alto Vicentino


A volte può capitare di trovarsi al momento giusto nel posto giusto.
E' la fortuna di assistere ad uno dei tanti, immensi, spettacoli che solo la natura può concepire.

L'orizzonte sconfinato con le indistinguibili linee dell'Appennino romagnolo e del mare Adriatico, i profili del Sengio Alto, del Cornetto, del Carega e del Pasubio, il Summano che emerge come un'isola, le borgate del Tretto indecise tra luce e nebbie, e questa nebbia che è luce e oscurità, densa e inconsistente, corposa e immateriale. Sono gli attori di questa magia alla quale è impossibile replicare con le parole.

Ed infine la suprema magia del tramonto che trasforma quel velo monocromatico in colore, fiammata prima cedere alla nuova magia delle tenebre della notte.
Il Novegno, per la sua particolare posizione protesa verso la pianura, è montagna dove maggiori sono le probabilità di assistere a questi eventi che lasciano senza fiato e riempiono il cuore.
Poe capitare de trovarse sol posto giusto quando che serve.
A xe a fortuna de poder vardare queo che solo e forze dea natura xe in grado de fare.

Na gran distesa de nibia querxe a pianura come na coverta e la riva fin sol mare e soi Appennini. E sora resta fora e contrade del Tretto. E vien fora e parti pi alte dee montagne che le pare dee isole in mexo al mar. E pi sora 'ncora naltro tipo de foschia.
Na capa densa ma al steso tenpo inpalpabile, luce e penonbra, trasparente e opaca. A xe a magia che te verxe el core e te lasa inbanbolà.

E suito dopo riva el tramonto del sole chel scombina chel monocromatismo in tanti coeori sol rossastro de na nova magia, che a so volta passa de man al monocromatismo bluastro dea note guidà daea luna.

El monte Novegno, proprio sora Schio (da dove se pol vedare a croxe dea sima), a xe na montagna isolà che se spense verso a pianura e xe el posto dove xe pi fasile avere a fortuna de asistere a sti spetacoli.
Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio
Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio Monte Novegno - Schio

Monte Novegno, altopiano del Tretto, Schio, Pasubio Piccole Dolomiti Vicentine Alto Vicentino


Il Novegno è mole isolata, lungo cuneo tra la Val d'Astico e la Val Leogra, propaggine del Pasubio dal quale è separato dal Passo di Xomo (m.1016). Il massiccio comprende anche il Priaforà ed il Monte Giove, noti per gli avvenimenti della prima guerra mondiale. La cresta prosegue poi sul il Summano (m.1299) proprio sopra Schio.
Il piccolo altipiano del Novegno, la busa, si raggiunge da Schio per Santa Caterina (Tretto), quindi la lunga stradina, in parte sterrata, di arroccamento al Novegno.

Facili, bellissime e panoramicissime camminate permettono di salire al Rione, alla croce del Novegno e al Priaforà, caratterizzato dal grande buco (da cui il nome: pria-forà = pietra forata/bucata) che lo apre parte-parte.