Grappa > Colli Alti > GrandeGuerra > Col Campeggia
Col Campeggia - Monte Grappa

Col Campeggia - Monte Grappa zona Camposolagna alta valle Santa Felicita

sistema fortificato e trincee di Col Campeggia - Musei all'aperto del Grappa


Interessante passeggiata che unisce alle valenze paesaggistiche la visita ai resti delle strutture di retrovia del fronte dell'Asolone nel Monte Grappa.

Il paesaggio, uno degli infiniti orizzonti che il Grappa sa offrire, è splendido. Il versante sud si affaccia sulla profonda valle Santa Felicita (Romano d'Ezzelino, ristorante Dalla Mena) e verso un ampio spicchio della pianura veneta. Verso nord si vede Cima Grappa e l'Asolone.

Col Campeggia - Monte Grappa Notevolissima la valenza didattica relativa alla grande guerra.
Le trincee, le gallerie, gli osservatori, gli spiazzi per i depositi, sapientemente restaurati e coadiuvati dall'esaustiva pannellistica, permettono di capire il ruolo dell'importante centro fortificato del Col Campeggia.
Il luogo era stazione di arrivo di due teleferiche stese sulla Valle Santa Felicita dove il materiale veniva trasportato da Bassano del Grappa con una ferrovia a scartamento ridotto. Fu costruito anche un acquedotto sempre da Santa Felicita.

Il Campeggia divenne perciò importante magazzino e centro logistico per il fronte del settore occidentale del Grappa, in particolare verso la strategica linea di difesa della dorsale dell'Asolone, anche sede di comando, nonché osservatorio per i tiri d'artiglieria verso l'Asolone.
Era anche ultima linea di massima resistenza su Santa Felicita, perciò furono approntate numerose trincee per quasi 15 chilometri di scavo (solo in parte recuperate). Lo sfondamento di questo settore, per altro tentato dagli austroungarici con le asprissime battaglie sull'Asolone, avrebbe comportato il facile dilagare senza altre difese verso Bassano del Grappa, principale centro di smistamento logistico italiano.
L'escursione è completamente segnalata con tabelle e non comporta particolari difficoltà, il dislivello è di un centinaio di metri. Richiede almeno tre ore per visitare con calma le varie postazioni. Indispensabile la torcia elettrica per le gallerie e la salita del pozzo dell'osservatorio dove si esce (molto spettacolare) sul terreno aperto (ora boscato) del versante nord rivolto verso l'Asolone.

Dal piccolo parcheggio (grande pannello didattico) sulla stradina asfaltata del Col Campeggia, non lontano da Campo Solagna (vedi sotto come arrivare), si prosegue a piedi sulla stradina erbosa che volge ad est. Superate le varie strutture e gallerie (pannelli didattici) si continua dopo la trincea coperta dirigendo verso nord per tracce (segnali) nel bosco. Dopo una breve discesa il sentiero volge decisamente ad ovest e segue lungamente una trincea. Una breve risalita nel fitto bosco e si riguadagna la stradina asfaltata del Col Campeggia. Si passa per un caratteristico ponte in legno e si risale lungo la valletta per raggiungere lo spettacolare colmo erboso del Col Campeggia.

Il sentiero è curato dal Gruppo Volontari Antincendi e Protezione Civile di Romano d'Ezzelino, dal Cai di Bassano del Grappa e dall'associazione Musei all'aperto del Grappa.

Alcune foto didascaliche sono tratte dai cartelli didattici del percorso.
sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa
sistema fortificato di Col Campeggia - Monte Grappa

Col Campeggia, Camposolagna strada Cadorna per cima Grappa


La località Campsolagna (m. 1.000) si raggiunge facilmente seguendo la statale 'Cadorna' del Grappa, da Romano d'Ezzelino. Circa metà salita del Grappa a 20 chilometri da Bassano del Grappa.

Per raggiungere il luogo di partenza dell'anello escursionistico del Col Campeggia si può prendere la stradina asfaltata che si dirama verso destra un chilometro prima di raggiungere Campo Solagna, caratteristico posto per il grande slargo panoramico e una grande ex cava (indicazione).
Da Campo Solagna, invece, si può proseguire per la breve discesa e subito dopo si svolta per la stradina asfaltata che si dirama sulla destra (indicazioni Col Campeggia).
Si parcheggia nei pressi dello slargo dove si dirama, verso est, la mulattiera per le opere fortificate del Col Campeggia, dove si trova un grande pannello didascalico.

Si può anche effettuare l'escursione partendo da Campo Solagna. In questo caso si ritorna a piedi lungo la statale per cento metri e quindi si prende il sentiero che parte a sinistra sulla costola rocciosa. Raggiunto il Col Campeggia si segue integralmente l'itinerario guidato da pannelli e cartelli.

Infine, per i più allenati, si può partire dalla valle Santa Felicita (albergo Dalla Mena, Romano d'Ezzelino) dove vi sono dei cartelli didascalici riguardanti l'aspetto storico della valle e i percorsi storici. Circa 800 metri di dislivello.

Musei all'aperto del Grappa


I lavoro di restauro, ripristino e manutenzione dei vari settori di fronte interessati da trincee e manufatti della Grande Guerra, in particolare nella zona di Camposolagna tra il centro logistico di Col Campeggia e il sistema fortificato di Col Andreon, sono stati eseguiti con grande impegno personale da volontari di numerose associazioni
  • Volontari Protezione Civile di Romano d'Ezzelino
  • Associazione Fanti della provincia di Vicenza, zona 2
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, di Bassano del Grappa, gruppo di Pove del Grappa
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, di Milano
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, di Lodi
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, di Parma
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, di Venezia
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, di Dueville (Vicenza)
  • Ana, Associazione Nazionale Alpini, sezione Artiglieri di Schio (Vicenza)

per approfondimenti e informazioni
Ass. Musei all'Aperto 1915/18