Dolomiti > escursioni > Civetta Moiazze > sentieri
Civetta

Civetta Moiazze Agnelessa Fernazza - Agordino Zoldano, Dolomiti

Civetta Moiazzeriepilogo generale dei sentieri nel gruppo dolomitico Civetta, Moiazze, Agnelessa


monte Civetta, versante Agordino

partenzaarrivonumorequotadisldifficoltànote
capanna Triesterifugio Vazzoler5551:301.714600turistico Classica passeggiata per l'accesso ad uno dei più famosi rifugi delle Dolomiti.
Facile stradina con numerosi tornanti, qualche tratto ripido.
Al cospetto della grandiosa Torre Trieste e del Castello della Busazza.
rifugio Vazzoler rifugio Carestiato 555 554 4:00 1.830 500 escursionistico E' un tratto dell'Alta Via n.1 delle Dolomiti.
Dopo la discesa per la stradina del Vazzoler si affrontano alcuni saliscendi sotto le torri del Camp e una bella traversata tra i mugheti del versante sud delle Moiazze.
rifugio Vazzoler forcella delle Sasse 558 3:00 2.476 800 impegnativo Raggiunge il più importante valico escursionistico con la Val di Zoldo e marca la suddivisione geografica tra massiccio del Civetta e gruppo delle Moiazze.
Non difficile, ma con tratti ripidi sul ghiaioso vallone sotto la torre Trieste, quindi il lunare e pietroso Van dele Sasse.
rifugio Vazzoler rifugio Torrani alla Civetta 558 5:00 2.984 1.300 alpinistico E' la famosa 'ferrata Tissi' realizzata per raggiungere il rif. Torrani dal Vazzoler.
Si segue fino al Van delle Sasse il sentiero 558, quindi attrezzature metalliche su tratti espostissimi. Solo per esperti di ferrate dolomitiche.
rifugio Vazzolerrifugio Tissi5602:302.262600escursionistico E', probabilmente, la più bella passeggiata del mondo!
Avoscan (Cencenighe) Palaza Alta de Pelsa 562 4:30 2.255 1.400 alpinistico Ripidissima salita, poi 'via ferrata Fiamme Gialle'. Solo per esperti.
Collaz (Cencenighe) sella di Pelsa 567 3:30 2.032 1.200 impegnativo Ripida salita per esperti.
Masarè di Alleghe forcella di Casamatta 563 3:00 2.009 1.100 impegnativo Ripida salita, poi si deve raggiungere il Tissi (un'altra ora).
Alleghe rifugio Tissi 565 3:00 2.000 1.100 impegnativo Frequentato soprattutto come discesa dal Coldai.
Sentiero ripido che sale il vallon d'Antersass e sbuca in Val Civetta sul sentiero 560 (Coldai-Tissi-Vazzoler).
Si devono quindi raggiungere il Tissi o il Coldai (almeno un'altra ora).
rifugio Tissi rifugio Coldai 560 2:00 2.262 200 escursionistico Senza smentite: uno dei posti più belli del mondo. Laghetto del Coldai e ghiaioni sotto l'immane parete N.O. della Civetta. E' un tratto dell'Alta Via n.1 delle Dolomiti.
Pian di Pezzè rifugio Coldai - 2.00 2.191 700 escursionistico Aggira a sud la Cima di Coldai e passa per il laghetto Coldai. Tratti ripidi nel vallone prima del laghetto.
Pian di Pezzè casera Pioda 564 1:30 1.850 400 escursionistico Facile salita (anche evitabile con la seggiovia del Col dei Baldi) per raggiungere forcella d'Alleghe, importante snodo di molti sentieri e facile valico con la Valzoldana.
In parte si salgono le erbose piste da sci del comprensorio del Civetta.

monte Civetta, versante Val Fiorentina e Val di Zoldo

partenzaarrivonumorequotadisldifficoltànote
passo StaulanzaCol dei Baldi568 5612:001.922350facile Stradine forestali ed erbosa pista da sci, a tratti ripida. E' un tratto dell'Alta Via n.1 delle Dolomiti.
malga Pioda Col dei Baldi 661 0:30 1.922 100 turistico Tratto di collegamento con lo snodo del Col dei Baldi, raggiungibile anche in seggiovia.
Palafavera malga Pioda 564 1:30 1.892 400 turistico Per la stradina forestale (anche per mountain bike).
Pecol - Zoldo Alto malga Pioda 556 2:00 1.892 500 turistico Salita diretta da Zoldo Alto, si congiunge con la stradina di Palafavera (n.564)
malga Pioda rifugio A.Sonino al Coldai 556 1:00 2.132 250 escursionistico Breve ma ripida salita con numerosi tornanti in un vasto vallone ghiaioso. E' un tratto dell'Alta Via n.1 delle Dolomiti.
rifugio Coldai rifugio A.Tissi 560 2:30 2.262 200 escursionistico Senza smentite: uno dei posti più belli del mondo. Laghetto del Coldai e ghiaioni sotto l'immane parete N.O. della Civetta. E' un tratto dell'Alta Via n.1 delle Dolomiti.
rifugio Coldai cima Civetta - 6:00 3.220 1.200 alpinistico E' la celebre, molto difficile ed impegnativa, 'ferrata degli Alleghesi' che raggiunge la cima dell'imponente montagna. Solo per i più esperti ed allenati frequentatori di ferrate.
Pecol - Zoldo Alto rifugio M.V.Torrani 587 557 4:30 2.984 1.600 molto impegnativo Dal passo del Tenente tratti ripidissimi, faticosi, parzialmente attrezzati. E' la via normale di salita alla Civetta (m.3.220), percorsa anche per la discesa dalle ferrate e dalle vie alpinistiche che raggiungono la cima.
Pecol - Zoldo Alto forcella delle Sasse 587 557 558 3:00 2.476 1.100 impegnativo Raggiunge il più importante valico escursionistico tra la Val di Zoldo e la Val Corpassa (Agordino) e marca la suddivisione geografica tra massiccio del Civetta e gruppo delle Moiazze. Non difficile, ma ripido canalone ghiaioso verso la forcella.
rifugio Coldai bivacco Grisetti 557 5:00 2.235 700 molto impegnativo Sentiero Angelini. Ambiente fantastico e grandioso, neve fino a tarda stagione.
Qualche passaggio difficile (attrezzature) verso torre Coldai, quindi lunga traversata con numerosi saliscendi, incrociando il sentiero della Normale al Torrani (Civetta). Cenge esposte e angusto intaglio della forcella di Crepa Bassa, quindi qualche passaggio di I grado nei ripidi canalini nel Van della Moiazzetta.
E' un tratto dell'Anello Zoldano e dell'anello completo attorno al gruppo Civetta-Moiazze.

monte Civetta, gruppo delle Moiazze

partenzaarrivonumorequotadisldifficoltànote
bivacco Grisettirifugio Coldai5575:002.235700molto impegnativo Sentiero Angelini. Ambiente fantastico e grandioso, neve fino a tarda stagione.
All'inizio ripidi canalini con passaggi di I grado, angusta forcella quindi cenge esposte ma non difficili. Poi si prosegue lungamente, con numerosi saliscendi, attraversando completamente il versante est (zoldano) della Civetta, incrociando anche i sentieri per la forcella delle Sasse e la normale al rifugio Torrani alla Cima Civetta. Quanche tratto difficile (se innevato o ghiacciato) verso il Coldai.
E' un tratto dell'Anello Zoldano e dell'anello completo attorno al gruppo Civetta-Moiazze.
Chiesa (Goima-Zoldo)bivacco Grisetti5592:002.050800escursionistico Ripida salita dal fondovalle
bivacco Grisettiforcella Masenade alla Moiazza Sud-1:302.650600impegnativo Grandioso vallone sassoso ripido nel finale. Viene percorso quasi esclusivamente in discesa quale rientro più veloce e sicuro dalla ferrata Costantini alla Moiazza.
passo Duranbivacco Grisetti al Vant de Moiazza578 5592:302.050500 escursionisticoSentiero Angelini. Non difficile, bosco poi largo vallone pietroso e ripido sentiero verso il bivacco. E' un tratto dell'Anello Zoldano e dell'anello completo attorno al gruppo Civetta-Moiazze.
passo Duranrifugio Carestiato5491:001.830 250turisticoPrincipale accesso al rifugio dall'importante passo stradale del Duran. Scorciatoia e stradina.
Agordo rifugio B.Carestiato 548 3:00 1.830 1.200 escursionistico Salita facile ma lunga, gran parte attraverso stradine forestali, boschi e pascoli. Viene generalmente percorso quale veloce rientro in fondovalle.
rifugio Vazzoler bivacco Moiazza Sud - 3:00 2.600 1.000 impegnativo Importante punto d'appoggio alla forcella delle Nevere per la ferrata Costantini alla Moiazza. Discesa dalla Moiazza evitando l'attrezzato, e molto impegnativo, Van dei Cantoi verso sud (ma si esce su altro versante).
In salita dal Vazzoler prendere il sentiero per il Van delle Sasse (n.558), quindi bivio in vista della Torre Trieste.
rifugio Vazzoler rifugio Carestiato 555 554 4:00 1.830 500 escursionistico E' un tratto dell'Alta Via n.1 delle Dolomiti. Dopo la discesa per la stradina del Vazzoler si affrontano alcuni saliscendi sotto le torri del Camp e una bella traversata tra i mugheti del versante sud delle Moiazze.

vie ferrate, sentieri alpinistici attrezzati nel gruppo dolomitico Civetta, Moiazze

nome ferratasentieropartenzaquotaarrivoquotadisloredifficoltà/note
ferrata Fiamme Gialle Palaza Alta de Pelsa
ferrata 'Alleghesi' cima Civetta
ferrata 'Tissi' cima Civetta
sentiero attrezzato rifugio Torrani cima Civetta E' la via 'normale' per salire alla cima Civetta, utilizzata principalmente per la discesa o per raggiungere il rifugio. Qualche tratto esposto e attrezzato, ripidissimi canalini e placche rocciose.
ferrata 'G.Costantini' rifugio Carestiato cima Moiazza Sud 2.878 1.200 7:00 Da molti considerata la più difficile ed impegnativa delle Dolomiti, lunghissima, tratti espostissimi e molto faticosi. Solo per i più esperti ed allenati frequentatori di ferrate.
cartografia Civetta Moiazze Agnelessa Fernazza - Dolomiti Dolomiten Dolomites
titoloeditorescala
Foglio 10 - AllegheCasa Editrice LagirAlpina - Fagnana (Ud)1:25.000
Foglio 03 - Civetta, Val di ZoldoCasa Editrice LagirAlpina - Fagnana (Ud)1:25.000
Foglio 015 - Marmolada, Pelmo, Civetta, Moiazza Edizioni Tabacco Udine1:25.000
Foglio 025 - Dolomiti di Zoldo, Cadorine, Agordine Edizioni Tabacco Udine1:25.000

nota importante

I dati presenti in questo sito hanno il solo scopo informativo di studio e preparazione delle proprie gite.
Frequentare la montagna è attività potenzialmente pericolosa e chi la svolge lo fa a proprio rischio e pericolo.
Si consiglia l'iscrizione al Cai (Club Alpino Italiano) che promuove la cultura alpina e svolge attività sociali di escursionismo e alpinismo, inoltre l'iscrizione comporta una assicurazione sul soccorso alpino e trattamento sociale nei rifugi Cai, oltre a sconti su numerosi prodotti e pubblicazioni.

- MagicoVeneto non è responsabile di attività commerciali, rifugi, bivacchi, agriturismo, strutture, sentieri.
- MagicoVeneto declina ogni responsabilità derivante dall'utilizzo di informazioni e itinerari presenti nel sito.

Informarsi in loco circa la percorribilità dei sentieri e di contattare gestori di rifugi e proprietari di attività commerciali per avere informazioni di prima mano e apertura dei rifugi.
Si raccomanda, sempre e comunque, prudenza e attenzione valutando attentamente le proprie capacità tecniche e fisiche. Sguardo sempre attento all'evoluzione del tempo, rispetto per la natura. Riportiamo a casa i nostri rifiuti e non lasciamo traccia del nostro passaggio.