DeltaLaguna > Chioggia
Chioggia

Chioggia - laguna di Venezia, riviera adriatica

ChioggiaChioggia

città sospesa tra la laguna ed il mare, tra la terraferma ed il grande Delta del Po.
Venezia in miniatura e, allo stesso tempo, un mondo profondamente diverso da Venezia.

Chioggia, isole litoranee, laguna di Venezia, foce dei fiumi Brenta Bacchiglione Adige

Chioggia, Sottomarina, Brondolo, Isola Verde, Ca'Lino, Cavanella d'Adige, Valli di Chioggia, Sant'Anna di Chioggia laguna Sud, laguna del Lusenzo

Laguna Sud e Chioggia  la lunga storia di Chioggia


Secondo alcuni storici la città sarebbe stata una colonia di Pelasgi, popolazione dell'Asia Minore, insediatesi 2000 anni a.C. fortificando artificialmente con possenti mura le barene lagunari. Ne sarebbero la prova alcuni tratti di mura rinvenuti nella laguna di Lusenzo ed il termine 'Cluza' (fatta artificialmente).
Più leggendarie le origini dovute a Clodio, guerriero fuggito dalla mitica Troia assieme ad Enea, leggenda per altro comune ad altre città venete, quali Padova.
Per gli storici latini Cassidoro e Plinio il Vecchio la città era chiamata 'Sal Clugiae' ed era già un importante centro di produzione del sale in epoca romana. La produzione del sale si protrasse per tutto il medioevo quando le isole lagunari, e suprattutto quelle che formeranno Venezia, si popoleranno di abitanti provenienti dalla terraferma, in fuga dal devastante avanzare dei 'Barbari' (IV-VI secolo).

Il nome nel frattempo si evolve : Cluza, Clugia, Clodia, Chioza, Chiozza (leggi Cioxa, ancora comunemente usato in lingua veneta), Chioggia.

Nel 1100 divenne sede Vescovile, ma l'importanza dell'industria del sale, la ricchezza della città, la posizione strategica e non ultima la contrapposizione con la crescente potenza di Venezia, portarono a contese tra Veneziani e Genovesi, poi sfociate nella 'Guerra di Chioggia' ed anche nella distruzione di Comacchio, altra importante potenza lagunare, da parte Veneziana.
La conquista veneziana pone fine alla guerra con Genova (1381), ma lascia Chioggia quasi completamente distrutta decretandone il declino, aggravato nei secoli seguenti da pestilenze e carestie.
Scompaiono le ricche saline e solo nel settecento l'economia si riprende grazie alla nuova attività, la pesca, che porta Chioggia ad essere il più importante mercato ittico dell'alto Adriatico.

Il settecento vede anche importanti lavori da parte della Veneta Repubblica che, oltre ai 'Murazzi' di Sottomarina, grandiosa opera per la difesa dalla potenza del mare, costruisce attorno a Chioggia numerose opere militari quali i forti di San Felice e Ca' Roman all'imbocco della laguna, gli ottagoni in laguna, il sistema fortificato di Brondolo ed il forte di Cavanella d'Adige, questi ultimi non più esistenti. La cintura fortificata sarà sfruttata e potenziata anche dai dominanti austriaci dopo la caduta della Serenissima.


i 'Murazzi' delle isole lagunari


Gli imponenti muraglioni detti 'Murazzi' che proteggono la laguna dal mare aperto, sono l'ultima grandiosa opera lasciataci dalla Repubblica Serenissima.
Senza di essi Venezia si troverebbe in mare aperto.
Ancora oggi sono un formidabile baluardo dall'assalto del mare.

La 'prima pietra' venne posata nel 1744 dal doge Pietro Grimani, il progetto è dell'architetto Bernardino Zendrini.
L'imponente opera costò alle casse della Magistrato alle Acque (il 'ministero' più potente specie negli ultimi secoli della repubblica) una somma ingentissima.
L'opera, evidentemente, era grandiosa, una vera e propria impresa memorabile per l'epoca, ancor più che per il Mose dei tempi attuali al quale si può paragonare per funzionalità e sfida tecnica.
Una muraglia lunga oltre venti chilometri poggiante su di un basamento di enormi pietre ancorate tra loro sul fondo del mare a loro volta sostenute da una fitta serie di enormi pali di legno piantati sul fondo fino ad intercettare lo strato di 'caranto' (strato di terra molto dura) sotto il deposito di sabbia.
In quest'arte i veneziani furono maestri indiscussi ed insuperati, Venezia è costruita tutta su queste 'palafitte', i tronchi coi secoli fossilizzano fino a diventare come roccia.
Il muro sopra la fondamenta di scogliera artificiale è alto quattro metri e mezzo per uno spessore di oltre quattordici metri.
E' composto di enormi parallelepipedi di pietra d'Istria, molto resistente alla salsedine, cementati e legati tra loro.
Sul lato laguna il muro è verticale, mentre lato mare è gradonato a strati inclinati.

Le fredde misure possono essere impressionanti, ma ancor di più sbalordiscono se si pensa ai milioni di enormi pesantissimi blocchi di pietra trasportati su navi dall'Istria, senza motori ruspe argani meccanici.
Al lavoro disumano per piantare i tronchi d'albero diversi metri sott'acqua e con martinetti manuali, al lavoro di ingabbiatura della scogliera di fondamenta, sempre sott'acqua. Alla costruzione di un muro di oltre 20 chilometri di lunghezza con base subacquea e per buona parte in mare aperto.
Tutto senza i motori e gli attrezzi di cui ora disponiamo.
Una sfida che, specie dal lato decisionale ed ideativo, al giorno d'oggi sarebbe ampiamente problematica.

A Chioggia questo lavoro è ben evidente, praticamente tutta la spiaggia di Sottomarina è la conseguenza del 'Murazzo'.
Tutto il versante verso il mare della Laguna Veneta è protetto con il murazzo che collega come un cordolo le isole esterne, lasciando solamente le tre Bocche di Porto attuali, vere bocche per il respiro della laguna senza le quali la laguna sarebbe acqua morta.
I Murazzi sono un'opera di ingegneria geniale e grandiosa, un'opera d'arte che ancor oggi stupisce.

ChioggiaChioggia
Laguna Sud e Chioggia Chioggia - Laguna del Lusenzo

Chioggia Sottomarina, Brondolo, Isola Verde, Ca'Lino, Cavanella d'Adige, Valli di Chioggia, Sant'Anna di Chioggia

conoscere Chioggia, la laguna Veneta, foce dell'Adige Brenta Bacchiglione

  • arte, architettura e chiese a Chioggia
    • Chiesa e convento di San Domenico
    • Duomo di Santa Maria
    • Chiesa di San Giacomo
    • Chiesa di Sant'Andrea
    • Chiesa e convento di San Nicolò
  • i musei : Museo della laguna sud, Museo Diocesano, ex Convento Francescano, museo dell'Orologio
  • le fortezze militari della serenissima : forte San Felice e gli Ottagoni
  • scoprire Chioggia, Sottomarina, Isola Verde, la laguna del Lusenzo, la laguna Sud e la terraferma
  • isole litoranee
    • isola di Ca'Roman e oasi naturalistica WWF
    • isola di Pellestrina
    • Ottagoni della Serenissima

avvenimenti e manifestazioni ricorrenti a Chioggia

  • festa dei santi Felice e Fortunato, patroni di Chioggia - 11 giugno
  • Palio della Marciliana - terza settimana di giugno
  • sagra del Pesce - fine luglio
  • sagra dell'anatra a Sant'Anna di Chioggia - 26 luglio
  • sagra di San Martino a Sottomarina - 11 novembre

bibliografia Chioggia, laguna di Veneta, foce dell'Adige, Brenta, delta del Po

titoloautoreedizione
Chioggia. Itinerari storico-artisticiGianni Scarpa, Sergio Ravagnan
Chioggia, tra terra e acquaGianni Scarpa
Chioggia e il suo territorioautori variBCC Piove di Sacco e Saccisica
Chioggia. L'XI e la XII isola della SerenissimaMario MarcozziMultigrafica Editrice 1982

indirizzi e numeri utili a Chioggia

Comune di Chioggia

- corso del Popolo, 1193 - www.chioggia.org

note importanti

MagicoVeneto non fa pubblicità e non fornisce informazioni, depliants, mappe.
Tutto il nostro materiale si trova tra le pagine del sito ed è fornito 'così come è' senza alcuna responsabilità e garanzia essendo solamente un supporto alle proprie escursioni.
Rivolgersi agli Enti Promozione Turismo, ProLoco, Comuni, ecc.
Itinerari e descrizioni riportate in questo sito devono essere visti solamente come idee di massima e premesse per programmare le proprie gite, non possono in nessun caso essere considerate quali consigli o indicazioni certe.
MagicoVeneto non è responsabile di variazioni, disguidi, errori ed inconvenienti possibili lungo i percorsi.
Quanto riportato in questo sito è stato compilato e verificato con cura, tuttavia sviste, errori o cambiamenti non tempestivamente aggiornati sono sempre possibili.
Pertanto si declina ogni responsabilità per possibili disguidi o danni subiti dagli utenti.
Chioggia - Venezia mare Adriatico - Sottomarina, Chioggia, Venezia mare Adriatico - Sottomarina, Chioggia, Venezia

Chioggia - chiese e monumenti - foto

nelle immagini
  • la torre di Sant'Andrea (X secolo) con l'antico orologio, simbolo di Chioggia e considerato il più antico orologio campanario del mondo
  • il campanile del duomo
  • la chiesa di San Domenico
  • il campanile della chiesa di San Giacomo
Chioggia - orologio della torre di Sant'Andrea Chioggia - torre di Sant'Andrea Chioggia - torre di Sant'Andrea Chioggia - campanile del duomo Chioggia - campanile del duomo Chioggia - chiesa di San Domenico Chioggia - chiesa di San Domenico Chioggia - chiesa di San Domenico Chioggia - chiesa di San Domenico Chioggia - chiesa di San Domenico Chioggia - chiesa di San Domenico Chioggia - campanile di San Giacomo
Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia Chioggia